Storie da una notte, sesso occasionale piace alle donne come agli uomini

di Paola P. 2

Uomini e donne, diversi sotto molto aspetti ma molto più simili di quanto non si credesse sul fronte sesso. E’ lo psicologo Terri Conley dell’Università del Michigan, in uno studio pubblicato sulla rivista di divulgazione scientifica Journal of Personality and Psichology, a sfatare un luogo comune che vuole le donne meno interessate al sesso occasionale perché più attratte da relazioni stabili e sesso con amore.

In realtà, se le donne dicono no all’avventura di una notte spesso è perché temono di non raggiungere il piacere. Un partner appena conosciuto, si sa, solitamente può rivelarsi egoista sotto questo punto di vista e dunque la donna spesso preferisce rinunciare. Ma cosa fa dire di sì alle donne al sesso con uno sconosciuto?

Per Conley è la percezione della potenza sessuale del maschio a predisporre il gentil sesso ad un tête-à-tête sotto le lenzuola con un uomo appena incontrato.
Le donne non sono meno interessate al piacere degli uomini perché più attratte dalle emozioni affettive che può dare il sesso. Questo è quello che spesso credono gli uomini. Nella realtà, e lo confermano gli scienziati, alle donne il sesso piace in quanto sfera di piacere. Un piacere che cercano come gli uomini ma che, al contrario di questi, sono consapevoli di non poter trovare con la stessa facilità in un rapporto occasionale.

I ricercatori sono giunti a questa conclusione rianalizzando gli esperimenti condotti nel 1989 da Russell Clark ed Elaine Hatfield. Se una studentessa di college proponeva di fare sesso ad un collega, nel 70% dei casi riceveva un sì come risposta. A ruoli invertiti, i sì delle ragazze ai maschi erano pari a zero.
La spiegazione evolutiva che vuole la donna cerchi un compagno stabile per la prole, e l’uomo cerchi di sopravvivere a se stesso avendo più rapporti possibili, non convinceva completamente Conley che, pur non negando completamente l’evoluzionismo, ha ipotizzato la Pleasure Theory ovvero la ricerca del piacere come

forza centrale che motiva il comportamento sessuale.

La riproduzione altro non sarebbe che un sottoprodotto di questo sforzo. Uomini e donne vogliono entrambi divertirsi con il sesso, la biologia agisce a parte. Le donne, dunque, perché rifiutavano le proposte indecenti nella sperimentazione? Attenendosi alla Pleasure Theory, questo comportamento è da imputare semplicemente al fatto che al sesso femminile non è sufficiente un incontro occasionale per raggiungere il piacere, mentre all’uomo, generalmente, basta trovare una partner attraente.

[Fonte: Agi]

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>