Stress primaverile, mosse per contrastarlo

di Valentina Cervelli Commenta

Lo stress primaverile è quel nemico silenzioso e scaltro che colpisce aggiungendosi spesso al già pesante carico emotivo delle persone: vediamo insieme come affrontare tutto questo in modo semplice e senza troppe complicazioni.

Luce del sole e aria aperta

La luce del sole e l’aria aperta potrebbero rappresentare un ottimo mezzo per vincere lo stress primaverile. Passare parte della giornata all’esterno sarà di aiuto per l’organismo al fine di reimpostare in maniera corretta i propri ritmi circadiani, senza contare che sarà possibile in questo modo sintetizzare meglio la vitamina D e dare al corpo una maggiore sensazione di benessere.

Alimentazione sane e tisane

Anche l’alimentazione sana, ricca di frutta e verdura: è alla base di un contrattacco valido a questo tipo di stress: i nutrienti infatti daranno modo alla persona di produrre correttamente ormoni legati alla serenità come serotonina e melatonina e daranno modo di consumare cibi in grado di evitare carenze di potassio e magnesio che potrebbero causare sonnolenza e stanchezza cronica. Un buon aiuto può arrivare inoltre da tisane di melissa e plassiflora da bere prima di andare a dormire e da ginseng da consumare nel corso della giornata prima delle 17.

Meditazione e poca tecnologia

Per evitare gli effetti dello stress primaverile è consigliato dedicarsi alla meditazione: questa pratica rientra tra quelle che fanno bene al corpo ed allo spirito e che senza ombra di dubbio si adattano a qualsiasi persona. Allo stesso tempo, soprattutto prima di andare a dormire è consigliato evitare l’uso di tablet e pc onde evitare gli effetti antisonno della tipologia di illuminazione che li caratterizza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>