Amor proprio: questo sconosciuto

di Valentina Cervelli Commenta

Amor proprio: questo sconosciuto. E’ triste rendersi conto come moltissime persone non abbiano rispetto per se stesse e per le persone che sono loro attorno. Non si tratta di “non volersi bene” quando proprio di perdere ogni dignità pensando di agire a “proprio favore”.

Un conto è la mancanza di autostima: essa porta la persona a non amarsi, a non stare bene con se stessa. Altro discorso è invece la mancanza di “amor proprio”: quell’essere ingiusti con gli individui che si hanno accanto, il comportarsi sempre e comunque in modo egoista senza pensare alle conseguenze e quindi perdendo quella dignità come essere umano che non si dovrebbe mai perdere di vista. Se ci si riflette un attimo di sicuro si riesce ad individuare qualcuno tra le proprie conoscenze indugiante in un simile comportamento. O forse dopo un esame di coscienza ci si rende conto di essere così.

In entrambi i casi è inutile dire che tale modo di comportarsi rientra categoricamente in tutto ciò che è necessario modificare di se stessi. Perché si può sperare fino ad un certo punto che il resto del mondo non si accorga di quanto si sia delle pessime persone. Prima o poi il giudizio da parte degli altri scatterà si sentirà la mancanza di quel’approvazione un tempo ricevuta. L’amor proprio è uno dei sentimenti che tutti noi dovremmo tenere stretti e coltivare per il nostro bene e per la salvaguardia della nostra dignità. Questa è l’unica cosa che abbiamo quando tutto crolla: se la distruggiamo prima….

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>