Libri contro lo stress

di Francesco Russo 2

In un periodo di stress come quello attuale, avere la possibilità di staccare un po’ la spina è importante, ma non tutti possono farlo per motivi di disponibilità economica, o anche per pigrizia negli spostamenti. Secondo gli psicanalisti, si potrebbe evadere lo stress in maniera molto semplice.
Basterebbe abbandonarsi in una serie di letture coinvolgenti che ci permetterebbero di evadere dalla realtà.

Per chi lavora in ufficio e la sera dopo essere tornato a casa, cerca la tv, il letto oppure il gioco di società, ecco che diamo la possibilità di scaricare il proprio status di “automa” in una maniera un po’ diversa, ovvero districarsi in avventure in posti nascosti e soprattutto posti nuovi, a volte fantastici che mai potremmo altrimenti visitare.

Ma vediamo nel dettaglio, come possiamo viaggiare nella quotidianità con fantasia. Se vogliamo far scendere subito la nostra adrenalina perché siamo iperattivi oltre che stressati, possiamo andare a cercare un libro che è ambientato nel passato, ovvero che blocca il flusso di continuità con quello che ci circonda, ma facendoci attraversare nuove realtà, magari andando ad esplorare bellezze storiche, palazzi ed artistici ambienti.

Questo perché le visioni di cui parlano poi questi testi, sono legate al fatto che si possa trasmettere attraverso le immagini mentali una serenità ed una tranquillità.
Oltre a questo, c’è un rilassamento totale del cervello ed una progressiva caduta di adrenalina che ci può portare al rilassamento fino al sonno. Ci sono poi quelli che devono per forza di cose staccare la spina con tutto e qui, per uscirne fuori e farsi distrarre è sempre consigliabile un buon romanzo di avventura.

Lo so, stare in panciolle su una spiaggia tropicale con i piedi in acqua e con un cocktail fresco sarebbe molto meglio, ma perché tutto ciò non è sempre possibile ecco che anche questa dei libri non è una cattiva idea.

Commenti (2)

  1. Trovo anch’io che i libri siano un ottimo modo per evadere dalla stressante realtà quotidiana e ritagliarsi uno spazio per rilassarsi quanto basta: devo dire che ho iniziato a leggere romanzi da molto poco tempo (prima solo trattati e manuali), e soprattutto di sera trovo che sia un toccasana niente male. 🙂

    1. concordo, la sera sono il massimo,allontanano qualsiasi altro pensiero prima di dormire 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>