Stress cronico, i sintomi e le fasi

di Valentina Cervelli Commenta

Lo stress è un disturbo molto serio che bisogna cercare di contenere attraverso un percorso di conoscenza di sé stessi ed un aiuto professionale se necessario. Vogliamo vedere però prima insieme i sintomi e le fasi che si passano quando si è affetti da stress cronico?

Alcuni dei sintomi principali dello stress cronico, secondo gli scienziati che studiano il disturbo, sono:

  • dieta scorretta,
  • scarsa attività fisica,
  • scarso riposo,
  • relazioni personali difficili,
  • assenza di fiducia,
  • pessimismo,
  • mancanza di scopi.

Le fasi che la persona vive quando affetta da stress cronico sono invece le seguenti:
1) Stanchezza: si sente il desiderio di rimanere a letto, di rimanere sdraiati senza fare nulla e lasciando che tutto venga gestito dagli altri. La sensazione cresce sempre di più fino a che non si ha la forza nemmeno di uscire fuori dal letto.

2) Problemi nei rapporti personali: si diventa ostili e diffidenti. L’autocontrollo diminuisce e sale la rabbia e si tende ad essere più litigiosi. Fattore che dovrebbe essere tenuto lontano perchè i conflitti aumentano lo stress. Il risultato, ci si isola.

3) Aggressività: essa di solito viene interiorizzata coinvolgendo tutto l’organismo, provocando insicurezza nella persona. Si sviluppano depressione e ansia. E forti cambiamenti d’umore.

4) Dolori fisici: è la fase di somatizzazione, il punto dopo il quale si deve davvero per forza trovare un aiuto professionale al più presto. Posso comparire mal di testa di diverso genere, rigidità muscolare e bruxismo.

5) Malattie: è l’ultima fase. Il sistema immunitario si si indebolisce ed ipertensione, raffreddore e ulcere possono comparire e scatenare la necessità di una cura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>