Quando l’alcool può renderci più aggressivi?

di Luca Fiorucci Commenta

alcol-rendere-aggressivi-Può capitare, specie in questo periodo di feste, di eccedere un pò anche nel consumo di alcoolici, magari di sentirsi poi un pò “brilli” se non proprio ubriachi; è bene, comunque, non esagerare troppo, sopratutto se, sotto l’effetto dell’alcool, sveliamo anche la parte peggiore di noi, e diventiamo più aggressivi o irascibili. E’ quanto ci suggerisce una ricerca condotta dall’Ohio State University, secondo la quale esiste una particolare tipologia di persone che tendono a diventare più aggressive sotto l’effetto dell’alcool: si tratterebbe di coloro che tendono a vivere il momento presente, senza preoccuparsi delle conseguenze future delle loro azioni.


I ricercatori hanno condotto un esperimento su 495 ragazzi, di età media 23 anni, abituati a bere in compagnia, ai quali veniva fatto compilare un questionario per capire chi fosse più impulsivo e concentrato sul presente, e venivano poi fatti bere alcuni cocktail leggeri. Veniva poi fatto sv0lgere loro un piccolo gioco, una specie di gara di riflessi e di velocità, e si faceva credere loro che chi avesse vinto contro l’altro partecipante (che, in realtà, era un ricercatore), avrebbe potuto “rivalersi” su di lui con una leggera scossa elettrica. Quelli che, dal questionario, erano risultati essere maggiormente impulsivi, al termine della gara erano quelli che più volevano “rifarsi”  sull’avversario, facendogli avere scosse elettriche più intense e di maggiore durata.
Il dottor Brad Bushman, autore dello studio, ha spiegato:

Meno le persone pensano al futuro, più è probabile che si vendichino, ma specialmente quando sono ubriache. Le persone che erano focalizzate sul presente e avevano bevuto davano una scossa ai loro avversari più forte e più lunga di qualsiasi altro nello studio. L’alcool non ha molti effetti sull’aggressività delle persone orientate al futuro.

L’alcool, comunque, ridurrebbe ulteriormente la capacità di pensare alle conseguenze future, per cui, per il dottor Bushman, chi già tende a pensare solo al momento presente dovrebbe fare molta più attenzione nell’assumere alcolici.
Il dottor Gail Saltz, psichiatra, ha spiegato invece che l’alcool agisce come un disinibitore, quindi non crea una qualche particolare caratteristica della personalità, ma, semplicemente, rivela ciò che è già presente, in maniera nascosta, dentro di noi.

Foto Credits/JayBuffington su Flickr

L.F.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>