leonardo.it

Aracnofobia, perchè la fobia dei ragni è tra le più diffuse?

 
Valeria Del Treste
3 febbraio 2010
1 commento

ARACNOFOBIA PAURA RAGNIIl termine “aracnofobia” deriva dal greco e significa “paura dei ragni“, anche se chi ne soffre non si limita alla semplice paura ma è vittima di una fobia specifica verso gli aracnidi. L’aracnofobia, infatti, provoca vari stati di malessere, dalla repulsione all’accellerazione del battito cardiaco e addirittura agli attacchi di panico, non solo quando il soggetto si trova a stretto contatto con un ragno, ma anche di fronte ad immagini che lo raffigurano; perchè abbiamo paura dei ragni pur sapendo che generalmente sono innocui?

Le fobie si differenziano dalle semplici paure perchè coinvolgono l’individuo a tal punto da limitare o annullare la sua razionalità, per questo sono sinonimo di percezione irrazionale del pericolo; l’aracnofobia rientra tra le fobie più diffuse della società odierna e riguarda le donne in particolare.
Non a caso la paura dei ragni rappresenta il tema di celebri film come Spider man di Saim Raimi o Arac Attack di Ellory Elkayem e affonda le sue radici nella mitologia e nel folklore, dove l’immagine negativa del ragno è evidenziata nelle sue caratteristiche di predatore che cattura le sue vittime e le paralizza, sottolineando quindi il senso di impotenza. Lo stesso aspetto è condiviso anche in ambito psicologico, dove l’aracnide sta ad indicare per la donna la paura di finire vittima di un uomo che la possiede e non le da scampo; altra visione condivisa da alcuni psicologi è che l’aracnofobia sia collegata al concetto evolutivo, è cioè una paura ereditaria che con lo sviluppo è entrata a far parte degli schemi mentali umani, i quali riconoscono molto rapidamente le sagome dei predatori più pericolosi.
Altri, infine, sostengono che l’aracnofobia sia causata da esperienze infantili negative in cui abbiamo provato spavento in seguito ai primi contatti con i ragni; nonostante le diverse visioni sono tutti daccordo sul considerare la terapia cognitivo-comportamentale la soluzione adatta a superare questa fobia, entrando a piccoli passi a contatto con l’oggetto delle nostre paure fino ad affrontarlo ed infine a risolverlo.

Foto: http://www.flickr.com/photos/mike828/3249737101/

Articoli Correlati
La fame nervosa

La fame nervosa

  Dopo la cena della vigilia e il pranzo di natale parlare di fame sembra quasi fuori luogo. C’è però chi vede nel Natale nient’altro che un occasione unica per […]

7 consigli per combattere la preoccupazione

7 consigli per combattere la preoccupazione

Avete pensieri fissi nella testa, che non se ne vogliono proprio andar via? Volete smettere di preoccuparvi? Tranquilli! Abbiamo quello che fa per voi. Ecco qui 7 consigli per combattere […]

Perché le cose materiali non danno la felicità

Perché le cose materiali non danno la felicità

Problemi di cuore. C’è chi li risolve buttandosi in una nuova relazione. C’è chi, invece, cerca di riempire il vuoto affettivo, acquistando sempre più cose di cui non hanno bisogno. […]

Lista Commenti
Aggiungi il tuo commento

Fai Login oppure Iscriviti: è gratis e bastano pochi secondi.

Nome*
E-mail**
Sito Web
* richiesto
** richiesta, ma non sarà pubblicata
Commento

  • #1navarro99

    io ho la fobia dei ragni !!! non li posso vedere nemmeno in foto e se incidentalmente li vedo ……beh allora entro in panico e mi calmo solo dopo che sono fuori da tutte le mura : sia di casa, sia di un ufficio ecc…… e poi non riesco a stare a contatto con la natura perchè penso ai ragni ….non mi lasciano scampo sono sempre nella mia testa!!!!! mi è successo una volta (che avevo questa fobia) che ero ad un compleanno con le mie amiche ( faccio la prima media ) e un ragno mi è salito sulla spalla ma io non me ne sono accorta , poi me lo ha detto la mia cugina e ho iniziato a saltare a avere i brividi a urlare levatemelo levatemelo e quello restava lì finalmente me lo hanno levato e io nn ci sono mai più tornata lì

    10 dic 2010, 22:04 Rispondi|Quota
Trackbacks & Pingback
  1. Aracnofobia, la paura dei ragni | Io Valgo