Arteterapia e comunicazione non verbale

di Valeria Del Treste Commenta

Non esistono solo appuntamenti dallo psicologo o test valutativi per conoscersi e migliorarsi, anzi spesso molte persone pur avendo voglia di tirare fuori qualcosa di sè rifiutano di andare da uno specialista perché scettici o semplicemente troppo introversi per aprirsi agli altri.

Tempere, matite e pastelli colorati sono gli strumenti utilizzati nell’arteterapia, una branca multidisciplinare che comprende nozioni di arte, psicologia e pedagogia e che mira agli stessi obiettivi ma con mezzi diversi.

Perché proprio l’arte? Quando ci troviamo di fronte a un’opera non ci soffermiamo alla semplice osservazione, ma iniziamo un processo interiore che coinvolge pensieri logici, inconsci ed esperienze emotive.

Questa terapia non utilizza le parole ma l’arte per tirare fuori i lati più profondi della persona, operando una mediazione tra individuo e specialista e agendo come sostituzione o integrazione della comunicazione verbale.

L’arte è un mezzo molto efficace perchè le opere veicolano vari messaggi, stimolando la comunicazione sia in persone che soffrono di particolari difficoltà relazionali, sia in persone normali che hanno difficoltà ad affrontare determinati vissuti emotivi.

L’attenzione dell’arteterapeuta non è focalizzata sull’insegnamento del significato psicologico delle opere nè sulla cultura artistica, ma utilizza l’arte come se fosse uno specchio che riflette traumi o desideri dell’individuo.

Il compito dello specialista è preparare i materiali e creare un’atmosfera serena e rassicurante, in cui il paziente non deve sentirsi giudicato; inoltre deve stimolare il momento creativo inteso non nel senso artistico più convenzionale  ma come atto di esprimere se stessi.

Grazie al processo artistico la persona prende coscienza di sè perchè attraverso il prodotto pittorico riesce a raffigurare simbolicamente paure ed emozioni.

A prodotto finito, riesce ad osservarlo con più distacco e quindi a valutarlo in modo oggettivo; ciò lo aiuta notevolmente a trovare soluzioni ai propri problemi o ad affrontare paure irrazionali.

Infine, poichè l’obiettivo dell’arteterapia è la rappresentazione introspettiva della persona, ci permette di conoscere meglio noi stessi e le nostre capacità, stimolando quindi il miglioramento delle risorse individuali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>