Come combattere la paura derivante dalla politica?

di Valentina Cervelli Commenta

Come combattere la paura derivante dalla politica? E’ una domanda mai come oggi attuale: basta entrare in qualsiasi social network per rendersi conto che spesso le decisioni che riguardano i poteri forti di uno stato spaventano più di quanto si pensi.

donna-paura

La vittoria di Donald Trump, è innegabile, ha gettato nello sconforto milioni di persone. Politiche non condivisibili e tutt’altro che giuste potrebbero essere attuate molto presto. Ed è comprensibile provare paura per se stessi o per le persone alle quali si tiene che ne potrebbero essere vittime. O semplicemente sentire lo stesso dolore per empatia. In tutti i casi: come combattere la paura derivante dalla politica?

Non è semplice, soprattutto quando davanti agli occhi si hanno tutta una serie di ingiustizie pronte a divenire realtà e ferire. Per assurdo è proprio questo il momento in cui reagire. Quello nel quale bisogna tirare fuori la propria forza ed il proprio coraggio e non smettere di lottare. Perché effettivamente l’amore è l’unica arma con la quale combattere la paura. L’unione delle forze comuni e la spinta a portare avanti una battaglia. La paura può annichilire, far tremare ed è comprensibile. Quando la fonte di tutto ciò è la politica la sensazione è ancora più forte perché ci si sente trattati male da chi teoricamente avrebbe il dovere di essere protezione e guida per tutti.

La storia ha insegnato che con il tempo e con l’unione, tale paura si può superare cambiando le cose. Non deve essere dimenticato. A prescindere dall’ostacolo che si ha davanti vale sempre la pena lottare per ciò in cui si crede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>