Come sviluppare la resilienza e superare le difficoltà

di Tippi Commenta

La resilienza è un concetto davvero molto affascinante e racchiude la capacità dell’essere umano di reagire e superare le avversità che si presentano. Non è una caratteristica che è presente o assente in un individuo, ma presuppone comportamenti, pensieri e azioni che chiunque può apprendere.

Chi ha un alto livello di resilienza, infatti, sperimenta le difficoltà e gli stress proprio come tutti gli altri, ma ha dalla sua una marcia in più, vale a dire la disponibilità ad accettare il cambiamento quando necessario, concedendosi il permesso di sbagliare, ma anche di correggere la rotta.

Come sviluppare la resilienza

  • Creare dei rapporti: le buone relazioni con gli altri sono fondamentali. Accettare il sostegno da parte di chi è realmente interessato alla nostra persona rafforza la resilienza. Alcune persone, ad esempio, trovano che essere attivi in gruppi civici, organizzazioni religiose, o altri gruppi locali fornisca supporto sociale e che possa aiutare a recuperare speranza.
  • Evitare di vedere i momenti di difficoltà come insormontabili: purtroppo non abbiamo il potere di non far accadere gli eventi stressanti, nessuno ce l’ha, ma possiamo cambiare il modo di interpretarli, provando a guardare oltre il presente e come le circostanze future possano migliorare.
  • Accettare il cambiamento come parte integrante della vita e focalizzare l’attenzione su situazioni che possiamo cambiare.
  • Sviluppare obiettivi realistici, da raggiungere passo dopo passo.
  • Compiere azioni decise: nelle situazioni avverse è meglio agire, per quanto possibile, staccarsi dai problemi e dalle fonti di stress desiderando solo che scompaiano non è certamente d’aiuto.
  • Cercare opportunità per imparare: le persone spesso imparano qualcosa su loro stesse e osservano come, per certi aspetti, nella lotta con la perdita sono cresciute.
  • Avere una visione positiva di se stessi: accrescere la fiducia nella propria capacità di superare i problemi e fidarsi del proprio istinto sviluppa la resilienza.
  • Mantenere una visione prospettica e fiduciosa: è importante evitare di gonfiare gli eventi contestualizzando gli eventi stressanti, mantenendo una visione ottimistica, provando a visualizzare quello che si vuole, piuttosto che preoccuparsi di quello che si teme.
  • Prendersi cura di se stessi: è importante prestare attenzione ai propri bisogni e ai propri sentimenti impegnandosi in attività piacevoli e rilassanti.
  • Imparare dal proprio passato: focalizzare le esperienze passate e le fonti di forza personale può aiutare a capire quali strategie potrebbero funzionare per accrescere la resilienza.
Photo Credit|Medicinalive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>