Prendete la vita con…filosofia

di Luca Fiorucci Commenta

I disagi psicologici, spesso, possono essere alleviati da una buona psicoterapia o psicoanalisi, in cui fondamentale è il rapporto tra il paziente e il terapeuta, anche perchè è importante, per il paziente, essere ascoltato e ricevere parole d’aiuto. Può essere importante, inoltre, che il paziente trovi una giusta maniera, anzi, una giusta filosofia, è il caso di dire, per affrontare la vita.
Proprio ispirandosi a questi principi, sta prendendo piede anche in Italia la figura del “consulente filosofico“, che fornisce consigli e supporto sia a privati che ad aziende, proprio attraverso… la filosofia.
In realtà, la consulenza filosofica non è una professione recentissima, essendo stata fondata già nel 1981 in Germania da Gerd Achenbach, ed essendosi già abbastanza diffusa negli Stati Uniti e in molti altri paesi, prima di iniziare a far capolino, dal 2000, anche in Italia. Spiega infatti Neri Pollastri, consulente filosofico dal 2000, che ha anche scritto un libro sull’argomento: “Si tratta di aiutare a comprendere un concetto o l’ambiente in cui si vive, a trovare una visione del mondo, ed è qualcosa che si fa discutendo insieme“.

Non si tratta, insomma, di una disciplina a carattere propriamente psicologico, non avendo un fine propriamente terapeutico, ma avendo come principali obiettivi la comprensione e l’ampliamento della visione del mondo.La consulenza filosofica intende avvalersi della parte più “pratica” della filosofia, facendo riferimento, in particolare, a Socrate ed Epicuro. Certamente non sono mancate le incomprensioni sia con il mondo della psicoterapia e, in particolare, della psicoanalisi, sia con quello della filosofia accademica, che Achenbach “giudica ormai fine a se stessa”, spiega Pollastri.
Del resto, oggi, si assiste ad un interesse sempre maggiore nei confronti della filosofia, come mostra il crescente successo dei libri che trattano l’argomento, e anche il diffondersi di nuove filosofie “new age”.
In Italia, per ora, la professione di “consulente filosofico” è agli inizi, e mal regolamentata, anche se Pollastri assicura: “Ci stiamo battendo per avere un riconoscimento secondo criteri europei, e organismi in grado di garantire la professionalità dei consulenti filosofici“. Nel nostro paese, vi sono comunque già due associazioni per chi vuole intraprendere questa nuova professione, mentre a Roma il Comune ha aperto un centro di consulenza filosofica gratuito.

L.F.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>