Genitori, la scelta del nome per il bebè

di Francesco Russo 1

Avete già scelto il nome per il vostro bambino? Quali criteri vi guidano nella decisione? Meglio chiamarlo come il nonno per non dimenticarsi della tradizione oppure distaccarsi totalmente dai clichè e scegliere un nome che piaccia ad entrambi i genitori? Ci sono anche dei genitori che preferiscono seguire la moda del momento e dare ai propri bebè dei nomi simili a quelli dei personaggi famosi più amati.

La tendenza del momento sembrerebbe essere quella di dare dei nomi molto strani e stravaganti ai propri piccoli. Basti pensare a Gwyneth Paltrow che in onore della nota azienda dell’ormai defunto Steve Jobs ha chiamato sua figlia Apple, come una mela, oppure ai nostrani Flavio Briatore e ad Elisabetta Gregoraci che hanno deciso di chiamare il pargolo Nathan Falco. Sulla scia della stranezza c’è anche la tradizionale Antonella Clerici che ha chiamato sua figlia Maelle o la famiglia Totti che ha scelto Chanel per la nuova arrivata.

Ma secondo uno studio americano promosso dal sito Yourbabydomainname la scelta di decidere un nome diverso dalla tradizione non è sempre una buon cosa. Sembrerebbe che l’8% dei genitori si pentano della scelta fatta e siano pieni di rimorsi.

Ma come afferma Pamela Redmond Satran, scrittrice di romanzi e creatrice del sito Nameberry.com, il pentimento viene scatenato dai commenti negativi della gente. Infatti, in un’intervista rilasciata a Daily UK sostiene che:

I genitori non si rendono conto di quanto rapidamente cambino le tendenze relative ai nomi dei bambini e quindi un nome che inizialmente poteva essere davvero originale, può poi diventare comunissimo e così, quando le mamme arrivano dal pediatra o vanno al parco giochi e si rendono conto di quanti bambini ci siano con lo stesso nome del loro figlio, si fanno prendere dal rimorso. C’è poi chi si pente perché magari ha dato retta ai consigli di altri o ha ceduto alle pressioni della famiglia o dei suoceri e non ha avuto il coraggio di fare di testa e ascoltare il proprio cuore.

Insomma, cercate di non seguire nessuna moda o tendenza, ma soltanto il cuore. Il rimorso non vi assalirà.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>