Il fast food ci rende più stressati

di E. Negri Commenta

Molto spesso i fast food sono stati accusati di favorire l’obesità e aumentare il rischio di malattie cardiocircolatorie. Tuttavia, alcuni ricercatori evidenziano un altro tipo di problema legato a questo stile di alimentazione: secondo gli esperti infatti i fast food ci rendono più frettolosi e impazienti, incidendo sul grado di stress presente nella nostra vita.

Lo afferma una ricerca pubblicata su Psychological Science, secondo la quale basta anche solo vedere simboli o immagini legati al mondo  dei fast food per innescare un meccanismo mentale negativo. 

Due ricercatori della Rotman School of Management di Toronto, Chen-Bo Zhong e Sanford DeVoe, hanno sottoposto dei volontari a una sorta di messaggio subliminale: prima dell’esperimento, essi guardavano un video dove, in alcuni casi, comparivano simboli legati al fast food (come il marchio di alcune catene specializzate) per pochi millisecondi. Un flash inatteso, quindi, tanto da non essere avvertito in modo consapevole, tuttavia sufficiente a modificare i comportamenti nelle prove successive.

Gli individui che avevano visto il segnale del fast food, infatti, leggevano più velocemente un testo che veniva loro sottoposto, oppure sceglievano subito un piccolo pagamento invece di una somma più consistente ma dopo qualche tempo. Altri invece , acquistavano prodotti  “due in uno”, come ad esempio gli shampoo col balsamo, al posto di scegliere prodotti comuni, magari anche più economici.

Queste azioni, sostengono i ricercatori canadesi, provano che l’abitudine al fast food ci ha reso frettolosi e bisognosi di una gratificazione immediata.

 “Il fast food – afferma Zhong – è nato come simbolo dell’efficienza moderna: consente di mangiare veloce per poi dedicarsi al lavoro o ad altre attività. Il problema è che il fast food sembra aver attivato in noi la voglia di risparmiare tempo anche quando non è necessario al contesto: spingere un passeggino al parco come se stessimo partecipando a una gara non ha senso. Secondo i nostri esperimenti, basta semplicemente esporci a un simbolo che richiama alla mente il fast food per innescare in noi fretta e impazienza”.

“Può darsi che il fast food sia la causa di questa visione sempre più accelerata dei nostri tempi, o che ne sia solo una conseguenza – aggiunge DeVoe – di certo però il fast food rinforza questa nostra tendenza alla velocità e all’irrequietezza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>