Imprevisti e Natale, come uscirne vivi

di Valentina Cervelli Commenta

Natale è un’occasione di festa e gioia nella maggior parte dei casi. Per funzionare tutto senza intoppo l’organizzazione deve essere “certosina” e perfetta: come affrontare gli imprevisti nel caso si dovessero presentare? La parola d’ordine è “mantenere la calma”.

Soprattutto perché l’imprevisto potrebbe essere di qualsiasi tipologia ed avere a che fare, oltre che con il problema di per se stesso anche con una crisi di panico, di certo è tutto fuorché consigliabile. Se sono la paura e l’ansia a vincere difficilmente si potrà riuscire a proseguire le giornate con tranquillità. Gli imprevisti possono essere di natura tecnica o fisica. Cosa fare quindi? E’ presto detto: prima di tutto è bene prendere un respiro e valutare le opzioni. Natale deve essere vissuto come tutti gli altri periodi dell’anno con l’aggiunta di una considerazione: se si stanno organizzando eventi in compagnia si può contare anche sull’aiuto degli altri.

Ecco quindi che se il problema è di tipo puramente materiale si può chiedere aiuto ai propri cari ed alle persone vicine per raggiungere una soluzione nel modo più veloce possibile. In caso l’imprevisto sia di natura fisica, si deve prima di tutto puntare alla sua risoluzione, affidandosi ai propri cari per la sistemazione di ciò che per forza di cose rimane in sospeso.

Il succo del discorso è che qualsiasi cosa succeda l’importante è non perdere la testa per nessun motivo. Non vi è niente di peggio del panico per amplificare i problemi. E Natale è un periodo nel quale più si rimane calmi, più si viene ripagati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>