Raggiungere gli obiettivi, questione di priorità

di Paola P. 2

Per raggiungere degli obiettivi prefissati, che si tratti di traguardi lavorativi piuttosto che di liberarsi da una pericolosa dipendenza o di migliorare un rapporto bisogna innanzitutto fissarli con chiarezza, cosa che, anche se appare scontata, non sempre facciamo. Scriverli nero su bianco aiuta invece a renderli concreti, perseguibili così come è utile annotare i progressi, giorno dopo giorno, per capire che stiamo avanzando verso la nostra meta.

Nel delineare i nostri obiettivi, a breve, medio e lungo termine, dobbiamo tenere conto del nostro tempo, delle nostre esigenze ed abitudini, delle risorse a disposizione e di tanti altri fattori che potrebbero interferire con la realizzazione dei nostri progetti.

Dobbiamo pertanto fissare degli obiettivi che non includano qualità da supereroi o molto tempo a disposizione se ne abbiamo poco. Il percorso deve essere personalizzato sulle nostre reali possibilità altrimenti saremo più a rischio di un fallimento. Meglio concentrare piccoli sforzi quotidiani alternati dalle giuste ricompense che pianificare grandi imprese in pochi giorni.

Ovviamente nel corso della nostra vita ci troviamo spesso a dover raggiungere più obiettivi nello stesso periodo. In tal caso aiuta molto capire quali sono le nostre priorità, dove è il caso di investire energie e dove è meglio rallentare per concentrarsi su altro. Riuscire a fare bene tutto è decisamente stressante già come pensiero, figuriamoci quando va messo in pratica. Cerchiamo piuttosto di analizzare la nostra situazione obiettivamente, mettendo in gioco gli aspetti più importanti che non vanno trascurati e quelli invece trascurabili.

Il tempo è una risorsa preziosa ed è il modo in cui lo investiamo che farà la differenza nel raccogliere i frutti dei nostri sforzi, possiamo sprecarlo, lasciare che trascorra oppure possiamo impiegarlo in una direzione specifica, ovvero lavorando verso il nostro obiettivo, sempre più vicino. Un esempio? Anche se nella vita occorrono molti momenti di svago e spensieratezza, pensiamo che ad un telefilm che dura 45 minuti potremmo rinunciare dando la precedenza a 45 minuti di attività fisica o alle relazioni se il nostro obiettivo è migliorare la vita sociale. La nostra esistenza non trarrà alcun danno da un telefilm in meno ma molto giovamento dall’aver impiegato diversamente il tempo. Il tutto grazie all’aver chiarito quali sono le nostre priorità.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>