Stress da rientro? Sconfiggilo in 5 mosse!

di E. Negri 2

Le vacanze sono volate: purtroppo la nostalgia delle ferie si lega al difficile ritorno alle vecchie abitudini. I ritmi più movimentati, il lavoro, la sveglia che suona troppo presto possono rendere i primi giorni davvero fastidiosi: per ritrovare la serenità, scopriamo come affrontare lo stress da rientro.


In molti hanno infatti vissuto quest’esperienza (secondo alcuni studi infatti, un italiano su dieci dichiara di soffrirne), ma i suoi sintomi possono variare da persona a persona. I più diffusi sono un forte senso di malessere, emicranie, stanchezza, ansia, irritabilità, scarsa concentrazione e insonnia.

Il nostro organismo deve infatti metabolizzare il cambiamento di abitudini, di orari e di alimentazione.

Cosa fare dunque? Non dobbiamo infatti arrenderci di fronte a questo abbassamento del nostro umore, ma dobbiamo recuperare al più presto le nostre energie e la nostra serenità.

1) Innanzitutto, consigliano gli esperti, è bene non perdere le buone abitudini che si sono conquistate in vacanza e quindi, bisogna fare attività fisicae mangiare molta frutta e verdura. Inoltre non bisogna mai dimenticare di bere molta acqua: è consigliabile infatti assumerne circa due litri al giorno.

2) Non iniziate a lavorare o a studiare da subito a pieno regime: meglio procedere gradualmente con piccoli minuti di sosta, alternando lo studio o il lavoro con il relax.

3) Non aspettate mai l’ultimo momento per tornare a casa: è preferibile anticipare il rientro di qualche giorno, in modo da poter iniziare con calma tutte le vostre attività

4) Concedetevi un po’ di tempo per voi stessi: dedicarsi a qualche hobby o semplicemente prendersi cura di sé è un ottimo rimedio contro la tristezza da rientro e vi aiuterà a ritrovare il giusto equilibrio.

5) Ricordatevi inoltre che prevenire è meglio che curare. Cercate infatti di non esagerare troppo durante le vacanze e di non rivoluzionare il vostro stile di vita: il rischio è infatti di pagarne le conseguenze a ferie terminate!

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>