Stress: il perché e i rimedi

di E. Negri 1

A volte la vita quotidiana sembra una continua corsa contro il tempo: abbiamo più impegni di quanti ne possiamo gestire, subiamo pressioni più forti di noi e non riusciamo a ritagliare del tempo solo per noi. In situazioni simili, il nostro corpo non regge ai ritmi che gli imponiamo ed ecco che subentra lo stress.

Lo stress è una risposta psico-fisica ad una situazione logorante, dove non riusciamo ad adattarci all’ambiente in cui viviamo. Molto spesso lo stress è un’utile sistema di allarme che ci avverte quando stiamo superando i nostri limiti.

Potenzialmente tutti i cambiamenti ci espongono allo stress, anche quelli positivi come il matrimonio, la nascita di un figlio o un nuovo lavoro: perdere le proprie abitudini e affrontare nuove responsabilità sono infatti dei piccoli traumi: in quei momenti il nostro corpo produce più adrenalina per affrontare meglio una situazione temporanea.

Quando però il problema si estende sul lungo periodo, ecco che si parla di stress. Per evitare di mettere alla prova il nostro equilibrio psicologico, ecco qualche consiglio che può aiutarci a superare il disagio. Innanzitutto, non perdere di vista le proprie motivazioni: se si lavora tanto per la carriera, teniamo sempre a mente perché sogniamo certi risultati. Perché desideriamo primeggiare? Per la tranquillità economica? Farsi delle domande aiuta a non compiere delle azioni meccanicamente, aumentando la nostra sofferenza.

È poi importante semplificare la propria vita: non pretendere l’impossibile dal tuo lavoro e cerca risultati pratici ai tuoi problemi. Il traffico e la ricerca del parcheggio ti fanno arrivare a lavoro coi nervi a pezzi? Prova a prendere i mezzi pubblici. Ritieni di subire delle ingiustizie immotivate sul lavoro? Contatta un esperto di mobbing. Hai una fobia che ti tormenta? Contatta uno psicoterapeuta.

Per risolvere i problemi e vivere serenamente, è indispensabile scegliere delle priorità: molto spesso, infatti, tendiamo a dare la precedenza alle cose urgenti rispetto a quelle importanti. Ad esempio: molte persone considerano la famiglia più importante della carriera, ma poi lavorano così tanto che hanno poco tempo per stare con i figli o con il proprio partner. Impara a delegare o a chiedere aiuto.

Infine, concediti del tempo solo per te, per poter ricaricare le batterie. Riposati e magari trova un hobby creativo, che ti stimoli in modo positivo, come ad esempio dipingere o suonare uno strumento musicale.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>