Superiamo la paura

di Francesco Russo Commenta

Dopo tanto aver parlato di fobie, paure, ansie e quanto altro, oggi vediamo insieme qualche piccolo consiglio da tener presente per superare le paure di tutti i giorni. La paura come ben sappiamo, ci crea l’handicap per eccellenza di immobilizzarci, paralizzare i nostri movimenti e le nostre corde vocali (spesso) nei momenti meno opportuni.

Se siamo degli ansiosi che si fanno prendere da fobia e paura in una serie di situazioni che potrebbero sembrare comuni per molti, ed addirittura ridicole alla maggior parte delle persone, andiamo a leggere questi piccoli e brevi consigli, per superare l’invadente paura che ci attanaglia.
Casi più diffusi sono, quelli in cui si ha una sorta di paura legata alle esibizioni pubbliche. In questo caso, l’apprensione di cui parliamo si chiama “ansia sociale”. Questa fa parte del funzionamento psicologico normale dell’individuo, ma in alcuni non è presente. Come mai? Bene, vediamo perché.

La caratteristica di questo panico sociale è derivata soprattutto dal trovarsi in mezzo a persone estranee e sentirsi osservati per qualcosa. In queste situazioni, invece di far prendere il sopravvento alla paura occorre reagire. Per prima cosa, evitiamo di pensare che siamo osservati e soprattutto giudicati da tutti. Facciamo quel che dobbiamo fare e troviamoci forti dinnanzi a chi ci guarda. Cosa analoga avviene quando siamo al ristorante, ad esempio, a mangiare da soli. La persone si sente osservata e presenta situazioni di tensioni muscolari, nausea e secchezza delle fauci. Nulla di più sbagliato. Occorre aggredire questa ansia sociale, che sia essa semplice o generale (legata a situazioni specifiche oppure in ogni momento in cui ci troviamo ad affrontare il pubblico), con metodi naturali.

Un consiglio dato spesso è l’utilizzo dei fiori di Bach, infatti l’unione di queste sostanze miscelate, passate su polsi, bocca e collo da un senso di leggerezza che può rendere meno ansioso il soggetto. Curarsi con i fiori è possibile…basta non avere paura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>