Capiamo l’uomo del web

di Francesco Russo 1

Oggi parliamo di una recente ricerca effettuata sul rapporto tra uomo e computer, e nello specifico dei risultati ottenuti dove si parla del fatto che l’uomo è il suo computer. Sembrerà assurdo, ma si conviene che nell’analisi degli uomini e delle proprie tecnologie, si identificano dei caratteri e delle linee guida per la lettura del suo carattere e delle sue performance. Ovviamente per effettuare queste ricerche e parlare di questi risultati, si è passati all’analisi di diversi soggetti che si sono prestati come tester per questo esperimento e che quindi hanno dato la disponibilità a far “spulciare” i ricercatori all’interno dei propri file del computer, della cronologia, del cellulare e tutto quanto altro lega il rapporto tra uomo, tecnologia e modi di agire.

La prima categoria identificata è i “Facebookiani”, ovvero, individui che ad ogni seppur minimo avvenimento di vita, devono aggiornare il profilo. Questi individui, sono principalmente falsi, con una personalità superficiale e non hanno rapporti sinceri con gli amici.

Il secondo tipo è quello dei “Tipi da Gazzetta”. Stiamo parlando di quegli uomini che come home page hanno “La Gazzetta dello Sport” e vivono per gli amici. Questi sono i classici sindromatici da Peter Pan.
Poi abbiamo gli “Speed Daters”, sono coloro che sono iscritti a tutti i siti d’incontro, legati al rimorchio facile, sono quelli che più di tutti capiscono le donne perché sono soliti girare proprio in forum e siti web al femminile.

Come quarta tipologia c’è poi “l’Informato”, ovvero colui che usa Internet principalmente  per esaminare il mondo, siti di notizie, discussioni culturali e forum a go go. Persone interessanti, razionali, ma a volte noiose, da portare qualche volta a divertire.
Ultima categoria sono “gli osservatori di YouTube”. Questi sono i creativi, a volte infantili, coloro che si interessano alle stranezze e sono sempre interessati a capire cosa si può fare nel mondo. Persone iperattive ma spesso egocentriche.

Commenti (1)

  1. SONO UN PROFILO FALSO, E QUINDI?? ME NE DOVREI VERGOGNARE?? occupo poco tempo qua, sai? preferivo i tempi in cui uscivi da casa tua e ti dovevi fare le ossa con il vicino o il figlio di puttana, cazzo dateci le armi e i permessi, appena trovo figli di troia come l’inserzionista mi sale questo odio, gli smonto le ditine, lo riempio di acido il porco, la porca di sua parente l’ha visto tante volte! ( rivolgo questo mesg agli stronzi vicitano il mio profilo, se son falso SON CAZZI MIEI se ti balena solo minimamente di sputtanarmi lascia che almeno in generale ti risponda chiamandoti per nome IL BASTARDO CHE SEI )

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>