Abbracci, la perfetta terapia antistress

di Valentina Cervelli Commenta

Gli abbracci rappresentano la perfetta terapia antistress: essi, come pochi altri strumenti al mondo, sono in grado di ristabilire la pace negli animi irrequieti grazie alle sensazioni che fanno scaturire ed agli ormoni che fanno produrre.

Attacchi di ansia e depressione fermati da abbracci

E’ incredibile come degli abbracci possano divenire la soluzione ideale per tenere a bada la maggior parte dei disturbi di tipo psicologico che colpiscono le persone: certo, non sono la panacea di tutti mali ma possono aiutare, soprattutto nel momento “acuto“, a superare quel senso di malessere che si prova e che spesso e volentieri diventa limitante.  Come cura, l’abbraccio è davvero low cost: non costa nulla ed aiuta gli individui ad entrare in sintonia, creando una risposta emotiva molto potente nei coinvolti.

Questo avviene anche perché si vive attualmente in una società nella quale il contatto fisico non è più diffuso come una volta: ecco quindi che un gesto già importante di per sé ottiene maggiore effetto. Tra le altre cose è importante non dimenticare che esistono diversi studi che provano come gli abbracci siano importanti fin da neonati e non solo come mezzo di sviluppo dell’autostima ma proprio come antistress: potere che permane se si ricevono anche in età adulta, dove l’abbraccio è in grado di influenzare l’umore e dare quel senso di sicurezza che rappresenta un vero toccasana quando si soffre di ansia.

I benefici per la salute degli abbracci

Lo abbiamo già sottolineato: gli abbracci sono degli ottimi antistress. Può sembrare assurdo ma il calore dello stesso a livello fisico unito alla vicinanza che si prova a livello emotivo sono in grado di stimolare in modo positivo l’organismo. Il contatto di questo gesto infatti rende possibile il rilascio di ossitocina, l’ormone dell’amore e del benessere. Cosa significa questo? Che è lo stesso corpo umano, opportunamente sollecitato, a favorire la sua “guarigione” da uno stato di ansia o di malessere: certo, in questo caso vi è bisogno dell’aiuto di un’altra persone. Lo stesso meccanismo può scattare, sebbene in modo più contenuto, anche in coloro che si abbracciano virtualmente: sebbene manchi il contatto fisico è possibile dar vita a quella sensazione di vicinanza e calore che agisce sul cervello.

Tra i benefici degli abbracci per la salute vi è anche la capacità, proprio per la sua azione calmante, di riuscire a far abbassare la pressione arteriosa e quindi favorire la salute cardiocircolatoria: l’abbattimento dello stress, infine, aiuta anche a favorire il buono stato del sistema immunitario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>