Bambini che odiano la scuola, come fare

di Valentina Cervelli Commenta

Come fare con i bambini che odiano la scuola? Quando i più piccoli mostrano un evidente malessere nell’approcciarsi ad una situazione nuova come quella nella quale possono imbattersi in un contesto scolastico,  capire cosa ci sia che non va diventa basilare.

E’ impossibile pensare di gestire in modo positivo i bambini che odiano la scuola se non si è in grado per prima cosa di comprendere questo sentimento. Una delle prime cause può essere collegata al distacco dalla famiglia e dal nucleo di persone che il piccolo considerava come una rete di sicurezza sempre presente. In questo caso tale malessere durerà poco: basterà far comprendere al bambino che non vi è nulla da temere e che ben presto non solo stabilirà forti legami con gli altri bambini, ma che sarà lui stesso a trovare così divertente interagire con loro da non voler tornare a casa.

Altro discorso è se il piccolo mostra di temere proprio il recarsi a scuola. In quel caso, di concerto con le educatrici è necessario comprendere se vi sia qualche effettivo impedimento che pesa sulla psiche del piccolo. Bullismo, abuso: sono tutte possibilità che volenti o nolenti bisogna essere in grado di prendere in considerazione. Nel caso infatti avessero luogo, il trauma sui più piccoli sarebbe più difficile da risolvere.

Quando i bambini odiano la scuola, in conclusione, la cosa più importante è capire la ragione sottostante il rifiuto. In questo modo sarà possibile risolverla dando al bambino la serenità che merita per sviluppare il suo carattere.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>