Via lo stress con l’ortoterapia

di Tippi Commenta

L’ortoterapia e il giardinaggio aiutano a combattere lo stress. A suggerirlo è una ricerca condotta da un team di studiosi del Dipartimento di Horticultural Therapy presso l’Università Cattolica di Daegu. Sembra, infatti, che la pratica di dedicarsi alla cura delle piante possa contribuire a migliorare la frequenza cardiaca e a indurre uno stato di relax.

Il primo esperimento è stato condotto su 30 persone provenienti da un centro di riabilitazione a Daegu, mentre il secondo su 20 soggetti della casa residenziale di Yeongcheon. Il primo gruppo di partecipanti, ha preso parte a 4 attività agresti differenti: la coltivazione di fiori, la pressatura dei fiori, la preparazione di addobbi floreali e la modellazione di siepi.

La frequenza cardiaca è stata misurata 5 minuti prima delle attività e 5 minuti dopo averle portate a termine. I partecipanti che hanno ricevuto i maggiori benefici a livello cardiovascolare sono stati quelli che si erano dedicati alla coltivazione e alla pressatura di fiori. Anche gli appartenenti agli altri gruppi, comunque, hanno mostrato variazioni significative a livello cardiaco anche se in maniera leggermente differente.

Nel secondo esperimento, invece, i partecipanti hanno svolto le stesse attività, ma anziché misurare la frequenza cardiaca, è stata raccolta la saliva per rilevare i livelli di cortisolo, anche definito l’ormone dello stress, che viene prodotto dalla ghiandole surrenali.Il gruppo in cui sono stati notati maggiori benefici è stato, ancora una volta, quello dei fiori pressati che dimostrava una evidente diminuzione della densità nei livelli di cortisolo già dal primo giorno di test. Solo il gruppo che si dedicava alla composizione floreale ha mostrato un aumento dello stress e nessuna modifica dei livelli di cortisolo.

Come ha spiegato il dottor Min-Jung Lee, che ha coordinato la ricerca:

Abbiamo dedotto che le attività come il taglio di gambi con cesoie e la relativa organizzazione del taglio, eseguito in modo specifico, sono lavori difficili per persone affette da demenza, mentre la modellazione delle siepi può aiutare le persone emotivamente instabili. La coltivazione e la semina sono le attività migliori per ridurre lo stress e i livelli di cortisolo nel sangue.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>