Gandhi, come cambiare il mondo in 10 mosse

di Valeria Del Treste 1

Mahatma Gandhi ha lottato a lungo per l’indipendenza dell’India, differenziandosi dagli altri rivoluzionari per il satygraha, ha utilizzato cioè come arma la satya (verità) e l’ahimsa (nonviolenza).

Su queste ultime si basa la sua filosofia di vita, che ripudia la lotta armata e che combatte per un mondo migliore e che gli ha permesso di non limitare la sua popolarità sui libri scolastici, ma di entrare nei cuori e nelle menti delle persone, per questo vorrei ricordare alcuni suoi consigli per cambiare il mondo, perchè in fondo ognuno può fare la sua parte.

1. Cambia te stesso. E’ inutile cambiare il mondo esterno restando noi stessi, con le nostre paure e i nostri dispiaceri; il primo passo è cambiare le cose che non amiamo di noi e creare una realtà interiore migliore.

2. Ricorda chi ha il controllo. L’unica persona che può influenzarti davvero sei tu, anche se spesso lo dimentichiamo abbiamo il potere di decidere quello che ci tocca e ciò che ci è indifferente.

3. Perdona. Perdonare e dimenticare sono le chiavi per distruggere il male che ci hanno fatto, combatterlo con altra negatività non serve a niente se non a permettere al nostro carnefice di esercitare controllo su di noi.

4. Agisci e non nasconderti. Se senti di dover fare qualcosa, agisci e non nasconderti dietro ad attività simili solo per non sentirti inutile.

5. Goditi il presente. Impara ad apprezzare i momenti che stai vivendo, qualunque cosa tu faccia e non sprecare la tua vita pensando continuamente al futuro.

6. Guarda gli uomini per quello che sono. Cerca di non essere invidioso del successo altrui, di non seminare zizzania e soprattutto ricorda che siamo esseri umani e che crearsi delle persone-standard è inutile, cerca di conoscerle davvero e di giudicarle il meno possibile.

7. La persistenza è la virtù dei forti. E lo sapeva bene Gandhi che ne ha fatto una delle fondamenta della sua lotta alla non-violenza. Persisti in quello che fai e impegnati per superare gli ostacoli.

8. Aiuta gli altri. Conoscere chi ti circonda, scoprirne pregi e difetti ed aiutare gli altri non migliora solo la loro vita, ma ti arricchisce molto di più di qualunque lavoro o bene materiale.

9. Sii te stesso. Mostra agli altri come sei fatto veramente senza paura e cerca di dare il meglio di te,  è uno degli strumenti più efficaci per contribuire a migliorare le relazioni sociali.

10. Continua ad evolverti. Non fermarti al primo obiettivo raggiunto ma continua il tuo percorso senza smettere mai di osservare ed ascoltare e ricorda che la conoscenza è fondamentale per accrescere la ricchezza spirituale, tua e degli altri.

Commenti (1)

  1. Gandhi era un genio avrà sempre la mia ammirazione. Approfitto di questo articolo per postare un libro che ho scritto. Attenzione, è un libro completamente GRATUITO, l’ho scritto con lo scopo di dare il mio contributo a tutti al fine di far nascere, forse, un giorno un mondo migliore, invito alla sua lettura e se questa lettura sarà sgradevole o non coerente con quello che dico cancellate pure questo mio commento, ma se vi lascerà qualcosa nel cuore o vi darà degli spunti di riflessione, se potete condividetela e diffondetela.
    il link è questo:
    http://www.scribd.com/doc/126268413/Economia-Celeste-Una-Nuova-Soluzione-Alla-Crisi

    Grazie,
    Orazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>