Gelosia, come superarla

di E. Negri Commenta

La gelosia nei confronti degli altri è un sentimento che può portarci solamente conseguenze negative, come ad esempio vittimismo, rancore e insoddisfazione. Quando questo sentimento cresce, dobbiamo impegnarci al massimo per contrastarlo e tornare al nostro equilibrio personale. Ecco dunque qualche idea per superare gelosia ed invidia.

Smettiamola di paragonarci con altre persone: accettiamo la nostra unicità e impariamo ad apprezzare le nostre caratteristiche, prima di tutto. Compararci con altri molto sepsso è il modo più semplice di commiserarsi: anche quando il paragone è a nostro vantaggio, si tratta di una soddisfazione breve. Quest’atteggiamento ci porta infatti a concentrarci su quello che gli altri hanno più di noi.

Ad esempio, quasi sempre troveremo sulla nostra via qualcuno che ha un lavoro più interessante o un aspetto migliore. Dobbiamo quindi renderci conto che il paragone continuo è un gioco che non potremo mai vincere realmente. Molto meglio confrontarsi con se stessi: impariamo ad apprezzare quello che facciamo e ad essere felici di tutto quello che siamo riusciti a realizzare. Questo ci renderà sicuramente più positivi ed emotivamente stabili.

Sviluppiamo una mentalità più ottimistica: molto spesso siamo gelosi di qualcuno perché pensiamo che la vita abbia poco da dare e che, di conseguenza, qualcuno ci vorrà rubare le cose migliori. Se ad esempio pensiamo di avere poche opportunità lavorative, saremo sempre in conflitto con i colleghi perché vedremo in loro una minaccia costante. Se riusciamo a credere in un mondo con più risorse per tutti, anziché vedere gli altri come una minaccia, li vedremo come possibili compagni di un percorso che porta al successo o alla felicità. Le conseguenze sul nostro umore saranno una mentalità più rilassata e un atteggiamento più aperto.

Domandiamoci da dove nasca questa gelosia: perché siamo così invidiosi di qualcuno? Ad esempio, vogliamo davvero un’automobile più lussuosa, un lavoro diverso, un corpo più appariscente? Oppure semplicemente non ci amiamo e riflettiamo in questo modo sugli altri la nostra scarsa autostima? E se semplicemente avessimo paura di non essere accettati per come siamo?

Quello che proviamo nei confronti del mondo esterno, infatti, può dirci molto su quello che sentiamo dentro di noi. Proviamo a concentrare le nostre energie su questo punto, anziché sprecare tempo a soffrire osservando gli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>