4 lezioni per diventare un Leonardo da Vinci

di David S Commenta

Quante volte vi sarà capitato di essere nel bel mezzo di una conversazione e non avere nulla da dire? Non perché non vogliate, ma perché non conoscete il tema della discussione.  Non è proprio il massimo vedere gli altri che si scambiano opinioni a suon di argomentazioni e guardarvi attorno per mascherare il vostro imbarazzo. Tenetevi forte, perché la vostra sapienza subirà un boost ed avrà un’impennata senza precedenti. Dialogare come Leonardo da Vinci sarà un gioco da ragazzi. Eccovi 4 lezioni per avere una conoscenza enciclopedica come il maestro toscano:

  1. “Essere curiosi”. La curiosità è la caratteristica più importante per accescere il vostro sapere. Permette di esplorare campi diversi e vedere il mondo da più punti di vista. Non fa fermarsi alla prima impressione, fa esplorare a fondo le cose e permette di accertarsi se le sensazioni iniziali siano davvero esatte;
  2. “Essere entusiasti”. L’entusiasmo per il sapere ha una forza dirompente. Porta con sé il piacere di imparare cose nuove e mette in un cassetto la costrizione che, invece, porta con sé scarsa voglia di conoscere. La curiosità porta a capire meglio le cose e ad appassionarsi a ciò che si sta facendo;
  3. “Concentrarsi su un campo alla volta”. Il segreto per conoscere tante cose è apprenderle una alla volta. Apprenderle tutte assieme significherebbe sprecare il vostro tempo e riempire la mente di nozioni che verranno dimenticate in un batter d’occhio. Non avere fretta diventa determinante se il vostro obiettivo è accrescere la vostra cultura;
  4. “Collegare campi diversi”. Gli specialisti sanno tanto, ma solo di un argomento. Chi, invece, si interessa a campi diversi riesce a sapere di più riguardo varie tematiche e quindi a collegare campi diversi. Alcune persone vedono le cose con occhi nuovi senza tralasciare le conoscenze precendenti. La polivalenza diventa l’arma in più per aumentare il vostro sapere.

Ora siete pronti, fatevi crescere barba e capelli, prendete un pennello in mano e inziate a dipingere la Mona Lisa (attenti che gli esperti capiscono velocemente che si tratta di una riproduzione). Non ci riuscite? Allora rileggete con attenzione i nostri 4 consigli, riprendete il pennello in mano e dipingete la Mona Lisa. Ora per vederla non sarete costretti a prendere un aereo e volare fino a Parigi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>