Evitare lo stress natalizio, ecco consigli utili

di Francesco Russo Commenta

Natale 2011 è alle porte. Ce lo dice anche Tippi nel suo precedente articolo. Noi vi chiediamo: Avete già pronto tutto? Avete pensato a cosa cucinare, a come addobbare la casa, a come preparare la tavola per ricevere tutti i parenti? L’organizzazione delle festività natalizie può comportare stress e preoccupazioni. È recente la ricerca dell’American Psychological Foundation che comprova quanto le donne siano stanche, depresse e nervose dopo Natale. È, infatti, la popolazione femminile quella maggiormente coinvolta nell’organizzazione della festa che non diventa un periodo di vacanza, ma un vero e proprio lavoro. Per evitare queste spiacevoli situazioni vogliamo consigliarvi degli strumenti utili.

Innanzitutto, le festività natalizie devono essere intese come un momento di piacere e di serenità. È un momento importante per tutte le famiglie che colgono l’occasione per riunirsi e per coltivare i propri affetti con serenità e allegria. Quindi, il primo consiglio è quello di cercare di rilassarsi. La preoccupazione delle donne, infatti, non sta tanto nel riuscire ad organizzare tutto, ma nel farlo nel modo migliore possibile. Contano tantissimo le aspettative e l’influenza che gli altri hanno sulle organizzatrici. È proprio per questo che cercano di essere perfette per poter dimostrare di essere sempre all’altezza della situazione. Ma è proprio così necessario evitare le brutte figure? Insomma, se proprio ci tenete così tanto cercate di ridurre lo stress mettendo a punto una tabella di marcia.

Considerate quali sono i giorni in cui vorrete festeggiare a casa vostra, quali sono i rituali che non vi piacciono in modo da poterli cambiare e rendere più simpatico il tutto. Inoltre, se avete bisogno di una mano chiedete e dividetevi il lavoro collaborando con gli altri invitati. La spesa non va fatta all’ultimo minuto, è consigliabile scegliere i cibi da preparare e avere già tutti gli ingredienti necessari. Ancora, lo stress accumulato può essere evitato attraverso l’attività fisica oppure una semplice passeggiata quotidiana che vi permetta di rilassarvi e di dedicarvi anche solo poco tempo per voi, donne. Anche per i regali, si consiglia di fare una lista per non dimenticare nessuno e, perché no, tenere conto anche delle spese fatte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>