I videogiochi come aiuto per i ragazzi

di Francesco Russo 2

 

A lotta di tutto quello che è stato detto fino ad oggi, un nuovo studio fatto sulla psicologia infantile, dimostra come i videogames non siano dannosi per i ragazzi, anzi, secondo i ricercatori della Yale University, che ha condotto lo studio, sarebbero d’aiuto.

La ricerca ha passato in rassegna un campione di ragazzi tra i 14 ed i 18 anni, facendo uno studio singolarmente sugli effetti che il gioco elettronico possa avere sul ragazzo e sulla ragazza.
I dati parlano di reazioni psicologiche diverse e sono: nei ragazzi, il rischio di sviluppo di una sindrome di dipendenza dalle battaglie virtuali, dal punto di vista positivo abbiamo però un trasporto minore nell’uso di tabacco e droghe. Per le ragazze, i rischi sono legati allo sviluppo di un comportamento aggressivo, mentre se cominciano a giovcare da più piccole, potrebbero diventare più altruiste da grandi.
Oltre a questo lo studio ha dimostrato come i videogames aiutano lo sviluppo del cervello all’apprendimento, facendo si che siano un aiuto per l’attività continua della mente…attenzione però a non esagerare per non gravare sulla salute mentale.

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>