Rapporto di coppia, 10 consigli utili per farlo funzionare

di Tippi 1

Il rapporto di coppia si basa sulla presunzione di una conoscenza reciproca più o meno profonda, tuttavia, proprio questo aspetto, è l’elemento forse più emblematico della vita a due. La maggior parte delle persone, infatti, crede di sapere come è fatto l’altro, salvo poi quando scopre, con immensa delusione, di avere del proprio partner una conoscenza piuttosto superficiale.

Questo, accade quando l’altro, inconsciamente o intenzionalmente, ha comunicato e agito con l’intento di far conoscere al proprio partner solo una parte di sè, magari quella migliore, nascondendo così quella parte che non accetta o che tiene volutamente segreta, o addirittura ignota persino a se stesso.

Per tutte quelle persone che si frequentano in modo assiduo e che sperano di unirsi stabilmente in rapporto di coppia, il primo consiglio è senz’alcun dubbio quello di fare della conoscenza profonda dell’altro un obiettivo prioritario, perché da questo dipenderà il buon andamento della relazione d’amore.

La conoscenza dell’altro passa attraverso 4 punti cardinali: interessi, obiettivi, motivazioni e benefici. Si tratta di “categorie” di informazioni fondamentali per poter capire chi è l’altro e prevederne in qualche modo il suo comportamento. Ognuno ha i suoi interessi, i propri obiettivi sostenuti da personali motivazioni, che lasciano ipotizzare che ognuno ricerchi determinati vantaggi o benefici nel rapporto con gli altri.

Lo sforzo di comprendere il partner più profondamente è utile anche per scoprire aree di affinità o di convergenza emotiva in grado di rafforzare il legame di coppia. Solo se si ha la capacità di porre domande e ascoltare con empatia si può fare veramente luce sulla personalità dell’altro.

Rapporto di coppia 10 consigli utili

Dare spazio all’amore: trovare sempre nell’arco della giornata il tempo e il modo per dire al proprio partner “ti amo”. Può sembrare banale, ma è importantissimo farlo, ovviamente a condizione di sentirlo.
Essere coerenti: l’amore non va solo dichiarato, ma soprattutto dimostrato. Comportarsi in maniera coerente rispetto al punto precedente è una strategia salva rapporto di importanza cruciale se si vuole evitare di creare contraddizioni tra quello che viene detto a parole e ciò che viene comunicato con i fatti e le azioni quotidiane.
Comunicare in modo leale e aperto: in situazioni di divergenza di opinioni o di conflitto, è importante confrontarsi serenamente, ascoltando le ragioni dell’altro senza pregiudizi.
Riconoscere i propri sbagli: riconoscere di aver sbagliato non è facile, richiede, infatti, umiltà, coraggio e intelligenza emotiva.
Imparare a perdonare: il perdono è un atto d’amore, e chi non sa farlo, non può dire di saper veramente amare.
Rinunciare alla perfezione: nessuno è perfetto, non bisogna mai dimenticarlo per evitare inutili tensioni e stress nella coppia.
Far prevalere il senso del noi: se nella coppia predominano gli interessi personali e forme di egoismo, non si andrà molto lontano.
Intimità nella coppia: la tenuta di una coppia nel tempo è direttamente proporzionale al grado di intimità che i partner riescono a stabilire tra di loro.
Impegnarsi verso l’altro: l’impegno implica da un lato l’assunzione di responsabilità nei confronti del proprio partner, e dall’altro la volontà di non deluderlo, comportandosi in modo adeguato.
Alimentare la passione: desiderare l’altro e sentirsi fisicamente, sessualmente e emotivamente attratti dall’altro, ma allo stesso tempo rendersi a propria volta sempre desiderabili e attraenti agli occhi del proprio partner.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>