Roma: Festival della Cultura paralimpica alla stazione Tiburtina

di Redazione Commenta

Roma: Festival della Cultura paralimpica alla stazione Tiburtina

Favorire la piena accessibilità alle persone a ridotta mobilità e con disabilità nelle stazioni ferroviarie, a bordo treno e nelle attività sportive attraverso Campagne di comunicazione e informazione dedicate. Questo lo scopo della collaborazione che Ferrovie dello Stato Italiane ha avviato con il Comitato Italiano Paralimpico (CIP).

Il Protocollo d’Intesa tra i due Enti è stato sottoscritto, nei giorni scorsi, a Roma da Luca Pancalli Presidente CIP e Gianfranco Battisti Amministratore Delegato e Direttore Generale del Gruppo FS Italiane.

Durante l’incontro è stato presentato il Festival della Cultura paralimpica che si terrà da martedì 20 a venerdì 23 novembre negli spazi della stazione di Roma Tiburtina, hub ferroviario frequentato ogni anno da circa 50 milioni di persone.

Si tratta di quattro giorni di dibattiti, mostre, film, presentazioni, storytelling dedicati allo sport paralimpico e alla sua capacità di contagiare virtuosamente il costume e la società italiana. Uno sguardo a 360 gradi sul tema ‘sport e disabilità’ con particolare attenzione agli atleti e alle loro storie.

La prima edizione del Festival della Cultura Paralimpica pone al centro le parole che hanno segnato la storia del movimento paralimpico italiano e in alcuni il costume del nostro Paese.

La Rai proprio il 20 novembre, che è la giornata inaugurale del Festival, presenterà un documentario sulla storia del movimento italiano paralimpico con immagini e interviste inedite.

Nel corso della manifestazione, gli atleti paralimpici – fra cui Bebe Vio, Alex Zanardi, Oney Tapia, Nicole Orlando, Monica Contrafatto, Martina Caironi, Daniele Cassioli, Oscar De Pellegrin, Annalisa Minetti – si confronteranno con tante personalità del mondo del giornalismo, dello spettacolo, dello sport e delle istituzioni.

L’impegno del Gruppo FS è infatti quello di porre il viaggiatore, inteso prima di tutto come persona, al centro attraverso lo sviluppo della mobilità collettiva integrata e il rilancio del sistema ferroviario regionale.

“Il Gruppo FS Italiane è orgoglioso del Protocollo sottoscritto con il Comitato Italiano Paralimpico – ha sottolineato Gianfranco Battisti – perché ci auguriamo che l’impegno e la forza di volontà di queste persone sia da esempio per tutti noi, soprattutto nel saper credere in sé stessi e nel raggiungere i propri obiettivi seguendo sempre i veri valori della vita. Le nostre azioni non si fermano al solo Protocollo”.

“Siamo impegnati – ha aggiunto Battisti – a migliorare l’accessibilità delle stazioni ferroviarie alzando i marciapiedi per facilitare l’entrata e l’uscita dai treni, installando ascensori e percorsi tattili e abbiamo il circuito Sala Blu per l’assistenza alle persone a ridotta mobilità, anche temporanea, e con disabilità. Per quanto riguarda i nuovi treni regionali Rock e Pop, che entreranno in servizio a metà del prossimo anno, abbiamo cambiato prospettiva nella loro progettazione. Li abbiamo pensati e costruiti anche attorno alle esigenze delle persone con disabilità e a ridotta mobilità grazie al prezioso contributo delle Associazioni di riferimento”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>