Ricordarsi di valere e volersi bene

di Valentina Cervelli Commenta

Una delle cose che sembra essere più difficile per l’essere umano è quella di volersi bene e ricordarsi di valere: sembra assurdo ma la persona che spesso più si odia nella propria vita è se stessi. Per poter vivere bene è necessario modificare tutto questo.

amore preserva autostima

Non è poi così difficile come si pensa modificare l’autostima se ci si convince a farlo. E quando si riesce ad agire su questa parte importante di noi stessi i risultati non mancano di arrivare. Quel che è importante ricordare è che l’autostima aumenta se la persona si rende conto di valere e che ci si sente di valere abbastanza se l’autostima è alta: si tratta di un circolo vizioso di sensazioni che deve essere sfruttato a nostro piacimento e migliorato. Ed è ovvio che debba essere un processo condotto autonomamente. L’aiuto esterno può essere valido, ma siamo noi in prima persona a dover cambiare la percezione che abbiamo di noi stessi.

L’autostima è qualcosa che va continuamente coltivato e non si può soprassedere quando viene messa in pericolo. E’ importante in tal senso allontanarsi da tutti coloro che hanno a cuore solo il desiderio di fare del male ed annichilire i propri simili. “Io valgo, sempre” è un motto semplice ed efficace che ogni persona dovrebbe ripetersi tutti i giorni. Eppure è ancora oggi, in questa società, uno di quei concetti che le persone faticano a fare proprio. Se si crede in se stessi si può praticamente raggiungere qualsiasi risultato, vivendo la vita al top.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>