Stress, che cos’è e quali sono i sintomi?

di Paola P. 1

Stress

Stress correlato al lavoro, stress da rientro, stress post-traumatico, quante volte sentiamo parlare di stress associato ad eventi e periodi di cambiamento o di forte tensione della vita o in generale come condizione di disagio e pressione legata al nostro modo di vivere sregolato ed oberato di impegni, carichi eccessivi da sopportare in rapporto alle energie vitali disponibili.

Ma che cos’è lo stress?

In realtà dovremmo parlare di distress, lo stress negativo perché l’eustress è una reazione positiva agli eventi dell’esistenza che ci mantiene vivi e ci consente di muoverci, di agire e di adattarci ai cambiamenti rispondendo agli stimoli che ci provengono dal mondo esterno. Lo stress, sottinteso negativo, oggi viene usato come termine medico per indicare una vasta gamma di forti stimoli esterni, sia fisiologica che psicologica, che può provocare una risposta fisiologica di adattamento.

Sintomi dello stress

Ansia, antagonismo, stanchezza, frustrazione, angoscia, disperazione, superlavoro, tensione premestruale, confusione, lutto e paura fanno tutti parte dell’insieme dello stress. Lo stress può avere un grave impatto fisico, in quanto attiva il ramo simpatico del sistema nervoso autonomo e scatena il rilascio di ormoni dello stress tra cui l’adrenalina ed il cortisolo. L’organismo attiva una reazione di lotta o fuga, deviando l’afflusso di sangue ai muscoli come quando il corpo si prepara a scappare o a combattere. In questo modo arriva meno flusso di sangue al sistema digestivo e a tutti gli altri organi che non aiutano in situazioni di fuga o lotta e si hanno sintomi come secchezza delle fauci, agitazione, sudorazione, pallore, pupille dilatate e insonnia.

I diversi fattori di stress della vita moderna, frenetica e carica di preoccupazioni e tensione, scatenano spesso l’attivazione del sistema nervoso simpatico, a discapito del parasimpatico. Tradotto significa che il parasimpatico va in tilt, ovvero non funziona il sistema che ossigena bene intestino, pupille e che si assicura che ogni ghiandola produca le sostanze di cui ha bisogno l’organismo per funzionare al meglio. Tutte le energie sono dirottate verso i muscoli per tenerci pronti alla fuga ed all’azione. Ecco perché lo stress eccessivo è estremamente pericoloso, perché mina gravemente il nostro equilibrio psicofisico ed il nostro bilancio energetico.

[Fonte: Sciencedaily]

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>