3 modi per combattere la malinconia

di Valentina Cervelli Commenta

La malinconia non è depressione, e non è propriamente tristezza. E’ quel sentimento che ci fa pensare al passato e che ci fa sentire che nel presente un determinato momento, una determinata persona mancano quasi più dell’aria.  Vediamo 3 modi in cui è possibile combattere la malinconia.

Il primo metodo, che è quello più razionale, è quello di analizzare il presente per arrivare a comprendere che è proprio grazie al passato ed al tipo di percorso fatto che siete giunti fino a quel momento. E’ il rendersi consapevoli del fatto che quel particolare attimo, quella particolare persona seppur non più presenti con noi o passati hanno contribuito a renderci quello che effettivamente siamo, con i nostri difetti ed i nostri pregi. Tentare di guardare dentro se stessi non è mai un lavoro facile, ma in questo modo è davvero possibile combattere la malinconia.

Il secondo è quello di organizzarsi immediatamente ed uscire con gli amici. Potrà sembrare una mossa scontata, ma per scacciare i vecchi ricordi, almeno per un po, ne servono di nuovi. E cosa si può fare di meglio che concedersi una uscita con le persone alle quali si tiene di più? Si passa del tempo in allegria, distraendosi e assaporando le piccole gioie della vita.

Il terzo, ma non per ordine di importanza, è quello di trasformare questa malinconia in un’espressione artistica. Un dipinto, un disegno, una canzone, una lettera scritta su un diario. E’ spesso la maniera più facile per tirar fuori ciò che ci attanaglia e vivere meglio.

Photo Credit | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>