5 consigli per non soffrire il cambio dell’ora

di Valentina Cervelli Commenta

Tra sabato 25 e domenica 26 ottobre le lancette del nostro orologio verranno messe di un’ora indietro per tornare a sfruttare l’ora solare. Questo cambiamento provoca stress al nostro organismo. Abbiamo per voi 5 consigli per non soffrire il cambio dell’ora.

orologio

Ad indicarceli è il direttore Sanitario del Centro Medico Santagostino di Milano, il dott. Michele Cucchi, psichiatra. Essi sono collegati sia alla gestione della nostra psiche sia all’organizzazione naturale del nostro fisico legato al ciclo sonno-veglia ed ai ritmi circadiani. Alcune conseguenze dello stress proveniente dal cambi dell’ora sono l’insonnia, i disturbi nella concentrazione, la debolezza fisica. Vediamo quindi insieme i consigli dell’esperto.

1) Capire che tipo di persone si è. C’è chi dorme troppo e chi troppo poco. Chi si alza presto e chi va a dormire presto. Comprendere a quale categoria si appartiene rende più facile capire come comportarsi.

2) Rendere il passaggio meno traumatico possibile non è difficile se si inizia qualche giorno prima a “giocare” con il ritmo sonno veglia dando modo ai nostri ritmi circadiani di adeguarsi gradualmente. La prima cosa da fare? Andare a letto un po’ più tardi e svegliarsi un po’ più tardi.

3) Fare esercizio fisico. Il movimento ha fatto sempre bene alle persone. In ogni contesto. L’attività fisica può aiutare a contrastare gli effetti ormonali del cambiamento.

4) Seguire una dieta sana, fatta di cibi leggeri non affatica l’organismo.

5) Sottoporsi a terapie di luce per sistemare il proprio orologio biologico. Queste sessioni devono essere tenute con luce specifica e in determinati orari del giorno per essere efficaci.

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>