Alimentazione: 9 consigli per cambiare stile di vita

di E. Negri Commenta

Noi siamo quello che mangiamo. Tuttavia diamo troppo per scontate alcune abitudini alimentari su cui dovremmo essere più consapevoli. Migliorare il nostro approccio al cibo significa anche cambiare in meglio la nostra vita. Ecco qualche consiglio per una nutrizione più corretta e per vincere le pessime abitudini a tavola.

1. Eliminiamo le bevande zuccherate: cerchiamo di sostituire le bibite con l’acqua durante i nostri pasti o spuntini. Bere questi prodotti una volta ongi tanto non crea problemi, ma farlo d’abitudine non è una buona norma alimentare.
2. Rimpiazziamo gli snack con cibi più sani, come ad esempio la frutta. Questo non farà bene solo alla nostra linea, ma ci permetterà di ottenere senza fatica una dieta più ricca di vitamine.
3. Non saltiamo la colazione: è il pasto più importante della giornata. Cerchiamo quindi di abituarci ad una colazione sana e completa.
4. Eliminiamo le tentazioni: se non sappiamo resistere al richiamo di un dolce, evitiamo di comprarli. Se avremo certi snack a portata di mano, finiremo per mangiarli.
5. Attenzione ai buffet: molto spesso la golosità ci fa mangiare più del necessario. Cerchiamo quindi di controllarci il più possibile.
6. Mangiamo più lentamente: il nostro cervello ha bisogno di diversi minuti per registrare gli input dello stomaco, facendoci sentire sazi. Dunque, se ci abbuffiamo in fretta, mangeremo più del dovuto e ci sentiremo appesantini in seguito. Inoltre masticare con calma ci aiuta a rendere meno difficoltosa la digestione.
7. Facciamo la spesa solo quando siamo sazi, altrimenti la fame ci farà comprare inconsciamente più cibo del necessario. Facciamo una lista accurata delle cose che realmente ci servono e proviamo ad attenerci strettamente a quanto scritto.
8. Dormiamo a sufficienza: la stanchezza infatti aumenta la sensazione della fame, anche se il corpo non ha bisogno di un maggiore apporto di cibo.
9. Diminuiamo le proteine della carne: limitiamone il consumo a due volte alla settimana al massimo. Questo ridurrà il rischio di malattie cardiovascolari, ci aiuterà a variare le sostanze nutritive che assumiamo e migliorerà la nostra impronta ecologica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>