Come attendere notizie senza impazzire

di Valentina Cervelli Commenta

Molto spesso, quando si attendono tipologie di notizie che possono cambiare la vita sia in bene che in male, ciò che si prova è una fortissima ansia che sembra difficile da combattere: con un po’ di impegno si può riuscire nell’impresa senza impazzire.

La prima cosa da fare è tentare, per quanto possa sembrare difficile, riprendere il controllo di se stessi: certo, una somatizzazione di questo stato di nervosismo è da prendere in considerazione, ma questo non significa che sia producente lasciarsi andare senza provare a contrastare il proprio istinto. Come farlo? Prima di tutto prendendo un bel respiro: è incredibile cosa questo semplice atto possa riuscire a fare. Il semplice atto di fermarsi e prendere “aria” dà modo al nostro cervello di resettare in minima parte le nostre reazioni.

Attenzione, tentare di mettere un freno all’ansia non significa crearsi un blocco totale delle emozioni: se si sente il bisogno di piangere o urlare, bisogna darsi il via libera, almeno su questo. Farlo infatti non significa assolutamente essere deboli o impazzire: un piccolo sfogo può lavorare infatti come una valvola di pentola a pressione che facendo uscire un po’ di vapore fa cuocere ma senza esplosioni di sorta.

Anche noi essere umani siamo così: ecco quindi che il miglior modo di attendere notizie senza impazzire consta nel darci quel minimo di sfogo contenuto nell’attesa, che deve essere fatta anche di distrazioni e di momenti passati il più possibile a fare altro ed a pensare ad altro, grazie alla compagnia dei propri cari, di musica e di film.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>