Autostima, basta con le scuse che ostacolano il benessere

di Valeria Del Treste Commenta

Ognuno di noi ha il suo sogno nel cassetto ma sono pochi i casi in cui si trasforma in realtà; spesso ci lasciamo prendere dall’insicurezza e dalla paura che il nostro sogno, come anche le piccole promesse verso gli altri o verso noi stessi, sia più grande delle nostre capacità. Così, per non sembrare troppo insicuri ci nascondiamo dietro ad una gran quantità di scuse per giustificare il timore di non sentirsi all’altezza delle proprie aspettative; come possiamo frenare le scuse che ostacolano il benessere?

1) Conosci te stesso. Può sembrare una frase troppo filosofica e lontana dalla praticità della vita ma fin quando non potremo dirci certi di conoscere noi stessi non potremo sperare nè tanto meno pretendere che gli altri sappiano effettivamente chi siamo, trasformando le loro e le nostre aspettative troppo vaghe e lontane dalla realtà. Al contrario conoscendo le nostre risorse abbiamo la possibilità di applicarci in qualcosa in cui siamo migliori rispetto agli altri ed auto-realizzarci.
2) Riempi i vuoti. Spesso ci inventiamo delle scuse, talvolta molto fantasiose, solo perchè sentiamo di avere delle mancanze. Proviamo cioè la dura sensazione di non sentirci all’altezza della situazione, come se ci mancasse qualcosa che gli altri hanno: è proprio così! Più che di vuoti si tratta di mancanze, talvolta anche di difetti o persino di abitudini sbagliate e la soluzione non è giustificarsi, ma affrontarle a seconda del problema.
3) Confrontati con gli altri. Ti renderai conto (al contrario di ciò che molti di noi pensano) di non essere l’unico che si giustifica e rimanda di continuo per non rischiare gli insuccessi; dall’altro lato questo ti permetterà di confrontarti con persone migliori di te che hanno superato il problema, dandoti modo di affrontarlo nel modo più adatto.
4) Rilassati. Spesso il problema non è affatto nella personalità perchè non esiste carattere che non possiamo cambiare almeno in parte. Inventare scuse con se stessi e con gli altri e rimandare diventano atteggiamenti frequenti in momenti ricchi di ansia e stress, in cui la cosa più importante diventa scaricare la tensione, magari imparando qualche tecnica di rilassamento o praticando un pò di sport.

Foto: Flickr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>