L’autostima dei leader dipende dall’altezza?

di Francesco Russo Commenta

Quanto l’altezza influisce sulla considerazione che si ha di se stessi? È molto importante per l’autostima personale credersi alti abbastanza? È questo ciò che si è domandato uno studio realizzato dagli psicologi della Cornell e della Washington University. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista specializzata “Psychological Science” ed hanno evidenziato come i cosiddetti leader abbiano una concezione molto particolare della propria altezza.

Infatti, colui che detiene il potere in territorio lavorativo sovrastima le proprie “dimensioni” e si sente sempre più grande rispetto agli altri. L’autostima personale è un conto, ma il pensare che avere degli incarichi di responsabilità renda un soggetto più alto rispetto a colleghi e dipendenti è un altro. Tra gli autori dello studio Jack A. Goncalo ha affermato che si tratta di “un’esperienza fisica”:

 

Forse c’è un’esperienza fisica che procede di pari passo con il sentirsi forti e potenti. In effetti accade che chi ricopre posizioni di grande influenza abbia la percezione che tutto il resto sembri più piccolo della propria figura.

 

La ricerca americana risulta essere molto interessante, perché è la prima che cerca di dimostrare che il potere può illudere una persona. Il sentirsi forti e potenti può creare l’illusione di essere più grandi rispetto agli altri. La sicurezza in se stessi è molto importante, il pericolo è quando diventa eccessiva.

 

FotoCredits | Geomangio su Flickr

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>