Cattivo umore rende più produttivi?

di Valentina Cervelli Commenta

Il cattivo umore rende più produttivi? Secondo una ricerca condotta recentemente la risposta sarebbe positiva. Ma il malumore non aumenta lo stress rischiando di mettere a repentaglio la nostra salute? Cerchiamo di comprendere cosa hanno scoperto gli scienziati.

I ricercatori delll’Università di Waterloo hanno deciso di voler studiare le possibili correlazioni tra il nostro umore e l’efficacia nel lavoro e nello studio. E paradossalmente rispetto a quello che ci si aspettava, ovvero che il buonumore fosse foriero di buon lavoro perché in grado di stimolare le capacità di reazione delle persone, hanno scoperto che l’essere di cattivo umore in molti casi funziona come un ulteriore stimolo nell’evitare perdite di tempo. Insomma, si sarebbe più attenti nella gestione delle priorità e nella concentrazione: in qualche modo scatterebbe un meccanismo di “sopravvivenza” che porterebbe i lavoratori a dare il meglio.

Il campione preso in considerazione dagli scienziati era formato da 95 persone: il focus era rappresentato dalla loro reattività emotiva e sulle risposte che riuscivano a dare in associazione al loro livello di umore e di stress. E’ stato, tra le altre cose, registrato come le persone più introverse siano più rilassate nello svolgimento delle azioni assegnate mentre gli estroversi più facili a lavorare meglio di cattivo umore. Commentano i ricercatori:

I nostri risultati mostrano che ci sono alcune persone per le quali il cattivo umore può affinare le capacità di pensiero che sono importanti nella vita di tutti i giorni. Sappiamo che la reattività emotiva differisce da persona a persona a partire da un’età molto precoce. Queste differenze individuali possono avere implicazioni più avanti nello sviluppo nella salute mentale.

Interessante no?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>