Come calmarsi velocemente da soli

di Valentina Cervelli 0

Spread the love

Calmarsi velocemente da soli: qualcosa che non è sempre molto semplice fare e di cui sempre più spesso invece abbiamo bisogno. Soprattutto in quelle giornate dove tutto sembra voler andare storto per forza.

Piccoli trucchi da mettere in pratica

Sono tanti i fattori che possono scatenare la nostra rabbia: il problema consta nel fatto che spesso è difficile ritornare calmi. Vediamo insieme cosa possiamo fare. Uno dei metodi poco sfruttati ma senza dubbio efficaci è quello di massaggiarsi le mani. Si tratta di una tecnica funzionale, molto versatile, spesso insegnata durante i corsi basati sull’attenzione consapevole. Basta esercitare con il pollice di una mano pressione attraverso movimenti circolari sul palmo dell’altra.  È qualcosa che può essere fatto sempre, in ogni occasione, che consente di calmarsi velocemente da soli.

Sempre sfruttando le mani, è possibile calmarsi velocemente da soli anche spingendo i palmi reciprocamente per 5-10 secondi. In poche parole viene mandato al cervello un segnale propriocettivo che spinge l’organismo a prendere consapevolezza di sé stesso e lo conduce verso uno stato di calma. Un po’ come avviene con alcune posizioni di yoga.  Con l’unica differenza che qui ci si può calmare con facilità anche semplicemente stando seduti al proprio posto al lavoro.

Quello di chiudere gli occhi è un metodo per calmarsi velocemente da soli che spesso utilizziamo senza rendercene conto. E questo perché automaticamente tentiamo di dare la giusta pausa al cervello, chiudendo il mondo fuori. Ovviamente in questo caso maggiore è il tempo che si riesce a rimanere a occhi chiusi, migliori saranno i risultati.

Calmarsi velocemente da soli con il sospiro consapevole

Durante i corsi di mindfulness spesso viene insegnato il sospiro consapevole. In pratica si respira per circa cinque secondi, contando con la bocca, per poi espirare in maniera rumorosa, sospirando per l’appunto. Non solo in questo modo si riesce spesso a calmarsi velocemente da soli, ma si riesce a recuperare la concentrazione in modo praticamente perfetto.

Altro metodo infallibile? Quello dell’abbraccio. Anche partendo da soli. Soprattutto se siamo vittime di stati rabbiosi, la vicinanza con altre persone non è propriamente quello che cerchiamo. Stringendoci contemporaneamente petto e schiena inviamo al cervello dei segnali propriocettivi riuscendo a infonderci una sensazione di calma quasi istantanea.

Spingere il muro con le mani? Altrettanto valido, perché ci concede di rilasciare pressione.

Insomma, è possibile calmarsi velocemente da soli con tanti piccoli trucchetti. Certo, il consiglio sarebbe quello di mantenere la calma ed evitare di farsi vincere dalla rabbia. In alternativa, possiamo ritornare padroni del nostro corpo con semplicità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>