Come curare le fobie

di E. Negri 4

Molte persone soffrono di particolari fobie capaci di incidere fortemente sulla vita: la paura diventa infatti incontrollata e assolutamente sproporzionata alla situazione vissuta. Eppure non bisogna restare prigionieri delle proprie fobie: esistono delle terapie capaci di aiutarci a superare questi ostacoli e tornare a vivere serenamente.


L’intervento psicologico ha come obiettivo proprio quello di rendere la persona finalmente libera di vivere la propria vita. Una fobia può diventare molto invalidante ma fortunatamente oggi abbiamo a disposizione terapie davvero efficaci in tempi realmente molto brevi.

Il trattamento di scelta di una fobia specifica è generalmente rappresentato dalle terapie comportamentali che consistono nell’esporre il paziente all’oggetto o alla situazione fobica in modo da “desensibilizzarlo”. L’obiettivo è abituare la persone a convivere con questo l’oggetto delle proprie paure senza che si scateni una forte reazione fobica. Solitamente la parte più difficile di questo trattamento è il primo passo: i pazienti sono infatti molto spesso diffidenti nei confronti di quest’approccio.

Esistono diverse tecniche che vanno dall’esposizione allo stimolo fobico più o meno graduale. Chi ha paura di prendere l’aereo, ad esempio, può immaginare di dover preparare la valigia e ripercorrere nella sua mente tutto il tragitto da casa fino all’imbarco, per poi ricostruire tutta il volo, dal decollo fino all’atterraggio. In questo modo è possibile analizzare e affrontare le proprie ansie con l’aiuto di un terapeuta. Atri metodi possono essere l’esposizione in vivo, ad esempio per i soggetti che soffrono di aracnofobia, mostrare un ragno. Questi trattamenti possono essere sia individuali sia di gruppo. Spesso vengono associate anche tecniche di rilassamento per facilitare l’approccio alla situazione fobica. La maggior parte delle fobie specifiche risponde alle terapie basate sul confronto con lo stimolo fobico e sembra che sull’esito influisca più la durata dell’esposizione che la tecnica utilizzata.

Recentemente sono state messe a punto alcune innovative tecniche di terapia cognitiva specificamente studiate per modificare le convinzioni ed i pensieri automatici associati alla percezione dello stimolo fobico e rendere più controllabile la risposta: queste tecniche si sono dimostrate particolarmente utili associate alle tecniche comportamentali.

Fonte: Flickr

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>