Come prevenire la sindrome da rientro

di Valentina Cervelli Commenta

Come prevenire la sindrome da rientro?  Non preoccupatevi, non vi stiamo consigliando di non andare in vacanza quanto di organizzare meglio il vostro tempo ed i vostri obiettivi prima della partenza. Per evitare di sentirvi male una volta finito il periodo di riposo, è necessario infatti fare in modo tale che alcune cose seguano un certo sentiero di organizzazione.

Una delle prime cose sa fare è tentare di non arrivate alle vacanze con un principio di esaurimento nervoso. E’ vero, la vita può essere stancante e lo stress salire alle stelle, ma se non ci si concede qualche attimo di pausa durante l’anno si rischia solamente di arrivare alla partenza per le vacanze con un incredibile bagaglio di stress che tutto fa fuorché aiutarci a ricaricare le batterie in vacanza.  Ecco quindi che ogni tanto, ritagliarsi delle giornate appositamente organizzate per sciogliere la tensione e lo stress diventa basilare. E’ per il vostro bene.

Altro consiglio che vogliamo darvi per prevenire la sindrome da rientro è quello di organizzare bene gli obiettivi che vi aspetteranno una volta rientrati a casa. Se prima di partire vi fare una sorta di scaletta, una elenco di punti da mettere in atto regolandone anche la modalità di gestione, avrete meno problemi e vi risparmierete decisamente mal di testa, irritabilità e tutti quei sintomi fastidiosi tipici di questo disturbo.

Infine, ma non per importanza, se volete prevenire la sindrome da rientro, dovete accertarvi di aver concluso ogni pratica che avevate aperta prima della data di partenza.

Photo Credit | Thinkstock

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>