Narcisismo e personalità distorta

di Francesco Russo 1

Guardarsi per ore allo specchio, stare sempre li ad acconciarsi i capelli, avere il pallino degli accessori sempre a posto e di vestire alla moda, non sarebbe più un semplice motivo di cura del corpo e di se stessi, bensì, un incremento della patologia legata al disturbo di personalità.
Se vogliamo partire da qualche riferimento storico, abbiamo l’esempio per eccellenza racchiuso in Narciso, personaggio mitologico innamorato della sua immagine che per un motivo o per un altro era sempre li a guardarsi riflesso in uno specchio d’acqua.

Ed è proprio da questo mito che nasce l’aggettivo di narcisista, ovvero, per identificare quelle persone che sono innamorate di se stesse e di prodigano ad ignorare completamente il mondo e chi le circonda.

Al contrario da quanto fu dichiarato qualche tempo fa, torna l’idea di narcisismo come patologia.

La psicologia, ha fatto passi da gigante nello studio della mente e soprattutto va ad analizzare il narcisismo con un occhio critico diverso. Attribuisce infatti all’individuo narcisista, una sorta di connotazione patologica che lo fa rientrare di pieno diritto nei disturbi della personalità.
Il tutto partirebbe dall’infanzia e da una ferita che è stata provocata da qualche persona vicina all’individuo soggetto a questa patologia. Ferita che colpisce principalmente l’orgoglio dell’uomo e che va a portare al narcisista una sorta di visione distorta della società che lo porta a disinteressarsi delle vite altrui come se fosse un allontanamento proprio della realtà in cui si trova.

La patologia è aumentata nel corso del tempo, e secondo gli psicologi, è viva più che mai in questo periodo e nella nostra società, soprattutto per l’aumento incondizionato della libertà sessuale, diventata un excursus per l’essere umano talmente facile che il sé, diviene al centro dell’attenzione. L’assoluta libertà di poter passare da un partner all’altro, infatti, aumenta notevolmente la dose di esibizionismo nel corpo e nella mente del singolo, al punto che il narcisista avrà sempre l’idea che qualcuno lo sta guardando, anche con aspettative sessuali, e per questo nessuno sarà più interessato agli altri se non che a se stesso.

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>