Vacanze con animali, luoghi attrezzati e consigli di viaggio

di Redazione 1


Nonostante le multe contro l’abbandono degli animali, che prevedono l’arresto fino ad un anno o ammenda da 1000 a 10 000 euro, questi comportamenti totalmente incivili restano purtroppo frequenti soprattutto nel periodo estivo, quando per alcuni individui che di umano hanno ben poco trovare una soluzione adatta sembra essere troppo faticoso. Fortunatamente esistono molte persone che amano e rispettano i loro animali domestici, ecco alcuni consigli per viaggiare senza problemi con i nostri piccoli amici.

Spesso viaggiare con il proprio cane o gatto può causare problemi poco graditi specie quando si va in vacanza, perchè non tutti i luoghi accettano volentieri gli animali; questo ovviamente non giustifica il loro abbandono anche perchè basta informarsi prima della partenza per viaggiare in tranquillità.
Innanzitutto esistono molte pensioni attrezzate appositamente per cani e gatti che potete scegliere online cliccando qui, se invece avete deciso di portare i vostri animali con voi vi segnalo il sito Dog Welcome che offre ai suoi lettori un elenco dettagliato dei luoghi che accettano animali; ovviamente anche in questi casi è importante rispettare le norme igieniche (portate sempre paletta e sacchetto) e comportamentali, in modo da non creare disturbi inutili.
Se scegliete di andare al mare non dimenticate l’ombrellone poichè i cani soffrono di più il caldo rispetto a noi, una ciotola per farlo bere e un asciugamano per non sporcare troppo la macchina. Oltre a questi piccoli accorgimenti, vi segnalo alcuni posti che vietano l’accesso ai cani, come il Parco regionale “La Mandria”, in provincia di Torino, il Giardino di Boboli di Firenze e persino la Reggia di Caserta, nonostante nel parco siano spesso presenti cani randagi.
Inoltre prestate attenzione anche alla scelta del mezzo con cui partite, per esempio per viaggiare in treno spesso è necessario portare con sè museruola o gabietta ed in alcuni casi bisogna pagare il biglietto anche per il nostro animale ed informatevi sulle norme di viaggio all’estero, spesso diverse dalle nostre, che potete consultare cliccando qui.
Foto: http://www.flickr.com/photos/[email protected]/2470027457/

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>