Acrofobia, una pillola al cortisolo per guarirla

di Paola P. 6

 Acrofobia, dal greco ákros, alto, è la paura delle altezze e dei luoghi elevati. Una sensazione di panico affligge chi ne soffre al punto che cammina gattoni, si piega su se stesso e cerca in ogni modo di tornare in una posizione più bassa.

In aiuto per chi ne soffre arriva una pillola al cortisolo, l’ormone dello stress prodotto dalla ghiandole surrenali, che da una recente ricerca pare possa contribuire a ridurla.
A dirlo sono i ricercatori della Basel University in Svizzera in uno studio pubblicato dalla rivista di divulgazione scientifica Proceedings of the National Academy of Sciences.

L’ormone è coinvolto nella reazione al pericolo del cervello ed è capace di riprogrammare e rimuovere in modo permanente l’ansia.
Testato su 40 pazienti con acrofobia, abbinato alla terapia comportamentale, ha drasticamente ridotto l’avversione dei pazienti verso le altitudini.
Non solo contro l’acrofobia, però, perché gli autori pensano che da queste prime sperimentazioni si potrebbe arrivare a sviluppare dei trattamenti efficaci per una serie di disturbi d’ansia.

A metà dei partecipanti è stata somministrata la pillola, all’altra metà un placebo, un’ora prima che venissero sottoposti, tramite realtà virtuale, ad un’esperienza con le altezze che solitamente scatenava una reazione di paura.
I pazienti che avevano assunto la pillola hanno visto ridursi notevolmente l’ansia e sudavano meno. L’effetto è durato a lungo, fino ad un mese.
Il cortisolo, associato all’esposizione a situazioni di paura che smorzano gradualmente la fobia, può dunque essere di grande aiuto.

L’aggiunta di cortisolo alla terapia standard ha comportato una riduzione significativamente maggiore nella paura delle altezze. Inoltre, i soggetti in trattamento con il cortisolo hanno mostrato una riduzione significativamente maggiore dell’ansia acuta durante l’esposizione virtuale ad una situazione fobica nel post-trattamento.

La paura può essere controllata con l’ausilio dei farmaci e grazie a questi studi, spiegano gli autori, si potranno sviluppare nuove strategie terapeutiche per il trattamento dei disturbi d’ansia.

[Fonte: Telegraph.co.uk]

Commenti (6)

  1. ho paura dei ponti di prendere il treno di guidare la macchina in macchina ho la senzazione di un vuoto nella testa mi sento male come posso aitarmi per guarire da qesta malattia ho fatto tante cure senza risultato la la ringrazio

    1. Ciao Luigi, hai provato a rivolgerti ad uno psicoterapeuta? Te lo chiedo perché dici di averle provate tutte ma da queste fobie si può guarire, ci vuole tempo, pazienza ed uno specialista che ti segua in un percorso che può essere più o meno lungo e può condurti alla guarigione nel migliore dei casi, a saper almeno gestire i sintomi ed alleviare le reazioni nel peggiore dei casi.

  2. Salve ho paura del senso di vuoto di guardare giù da altezza elevate, cosa posso fare non riesco neanche a salire una fine che mi mette indifficolta a lavoro sono buone queste pillole al cortisolo e dove si possono comprare? Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>