Adolescenza e depressione, tutto parte da qui (prima parte)

di Redazione 1

Spread the love

La depressione colpisce davvero un gran numero di persone e non fa distinzioni di sesso e di età. Infatti, una recente ricerca ha constatato come anche durante l’adolescenza i giovani possono cadere in depressione. Anzi, sembra proprio che sia in quella fase così delicata per la vita di un individuo che possano gettarsi le basi di un male lungo tutta una vita.

Infatti, sembra che fino alla pubertà sia i maschi che le femmine possano cedere alla depressione, mentre dopo questa fase le donne vengono colpite maggiormente rispetto ai compagni uomini. I sintomi della depressione possono essere diversi. Prima di tutto si riscontra un umore depresso lungo tutto l’arco della giornata che rende il giovane privo di voglia di fare e di organizzarsi, tipica della sua età. Inoltre, generalmente i depressi provano poco piacere in quasi tutte le attività quotidiane, che si tratti dello studio, della palestra, della pizza con gli amici. Sintomi, invece, che colpiscono il fisico dell’individuo possono essere una variazione del peso corporeo, insonnia, agitazione, facile affaticabilità e scarsa energia. Per quanto riguarda, invece, la componente psicologica dell’individuo, i giovani depressi possono provare forti sensi di colpa e molto spesso si sentono inadeguati nei confronti della società e nei confronti di tutto quello che fanno. Allo stesso tempo, non riescono a concentrarsi con facilità e quindi sono assaliti dall’indecisione in ogni situazione della propria vita. I casi più estremi arrivano anche a fare ricorrenti pensieri di morte e addirittura dei tentativi di suicidio. È ovvio che non è sempre semplice riconoscere questi sintomi e associarli alla depressione. È anche per questo che se si hanno anche dei minimi sospetti sembra giusto rivolgersi a dei medici specialistici che possano affrontare la situazione con le cure adeguate. Infatti, è bene agire in tempo. Molto spesso gran parte dei giovani che soffrono di depressione in un’età così precoce possono poi cadere in un’altra patologia, come il disturbo bipolare. In questo caso la depressione si unisce a momenti in cui vi è un’eccessiva maniacalità nelle azioni, un’euforia immotivata che può generare delle situazioni incontrollabili.

FotoCredits | Geomangio su Flickr

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>