Come smettere di odiare qualcuno

di Valentina Cervelli Commenta

Come smettere di odiare qualcuno? Ci sono momenti nella vita di una persona in cui questa sensazione negativa sembra essere l’unica emozione vivibile: fattore questo che porta più problemi che soddisfazioni, ovviamente. Come possiamo disfarcene?

Volersi bene più di quanto si odia l’altro

La prima cosa, allo stesso tempo più scontata è difficile da fare è quella di concentrarsi su se stessi in maniera positiva e proattiva. A quale pro odiare qualcuno? Ci porta guadagno? Ci fa stare meglio? La realtà dei fatti è che la risposta a queste due domande è senza dubbio no ed è da questo particolare che bisogna partire per cambiare. Il punto è che non si può permettere alla persona che ci ha fatto del male di continuare a farcelo anche quando non siamo in contatto con lei o è passato del tempo.

A prescindere dalla gravità dell’atto dobbiamo essere in grado di volerci bene molto di più di quanto detestiamo quella persona: soprattutto perché  sul lungo periodo il senso di frustrazione e rabbia che accompagnano l’odiare una persona possono causare stress e conseguenze psicofisiche difficili da superare se le lasciamo “sedimentare” troppo dentro noi stessi.

Nel caso non si riesca a venire a capo di questo “sentimento” da soli, affidarsi all’aiuto di un professionista è consigliato: sarà in grado di dare gli strumenti giusti per affrontarlo.

Cosa fare per stare meglio

Uno dei migliori metodi per smettere di odiare qualcuno è quello di affogare un esempio negativo come la persona che ci ha fatto del male con esempi positivi e attività piacevoli. Sebbene talvolta i torti da superare siano estremamente grandi, il riuscire a lavorare su se stessi ed a ispirarsi a qualcosa di buono e piacevole può trasformarsi nella chiave del cambiamento. L’odio che si prova è infatti spesso amplificato da una sensazione di malessere generale che si prova: riuscire a metterla da parte e guarire dal malessere può rivelarsi l’arma vincente per poter rinascere senza odio.

E’ importante comprendere che ci si può dare la possibilità di andare avanti, di poter essere felici. Uno strumento per poter superare l’odio per una persona è scrivergli una lettera: una missiva che non dovrà essere per forza spedita, anzi. Ma che darà modo a chi scrive di poter finalmente tirare fuori tutto quello che pensa della persona che odia e in qualche modo liberare la propria anima.  E da lì, in caso non si parli di specifici reati, tentare di immedesimarsi nella persona odiata e capire se ci sono le basi per un confronto riparatore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>