Credere nelle proprie capacità e pretendere il giusto

di Valentina Cervelli Commenta

Credere nelle proprie capacità e pretendere il giusto. E’ questo quello di cui vogliamo parlarvi oggi, specialmente in campo lavorativo. Capita che per bisogno o talvolta anche disperazione ci si svenda in modo sbagliato, dimenticando quanto si valga.

Questo è qualcosa che per il nostro bene non dobbiamo fare. E non parlo solo di quello psichico: in questo campo di azione, quello lavorativo, anche le condizioni di salute vengono chiamate in causa. Immaginate di mettere a repentaglio la vostra vita e di occupare il vostro tempo per qualcosa che non vi consente nemmeno di sopravvivere. Sono questi i momenti nei quali bisogna credere nelle proprie capacità e non perdere la fiducia. E’ facile venire presi alla gola dal bisogno: ma si deve essere anche abbastanza forti da pretendere il giusto per poter vivere una vita sana.

Il problema, in campo lavorativo, si presenta quando le persone inizialmente sembrano richiedere una posizione di grado elevato, facendo credere di pagare altrettanto breve: una volta arrivato il momento dell’offerta finale si scopre di trovarsi al di sotto della soglia di sfruttamento. E lo ripetiamo: si può scendere a compromessi anche in campo lavorativo se necessario, ma questo non deve portare allo schiavismo od a situazioni a tutto sfavore della persona.

E’ proprio in questi casi, quando se ne ha bisogno, che è necessario stare attenti  e non smettere di credere alle proprie capacità: è l’autostima che può salvarci in tali situazioni. Siate quindi sicuri di quel che siete e di quel che valete e non fatevi abbattere dalle avversità: il momento buono arriverà.

Photo Credit | Thinkstock

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>