Dormire poco fa male alla salute

di Luca Fiorucci Commenta

Il sonno è indispensabile al nostro organismo per riposarsi e ricaricare le energie, e dormire poco sicuramente non fa bene, sia alla mente che al fisico. L’insonnia e i disturbi del sonno non vanno quindi sottovalutati, ed è importante anche avere abitudini regolari nel prendere sonno e nello svegliarsi ad una certa ora, e stravolgere il meno possibile tali ritmi. Secondo una ricerca americana, condotta dalla Perelman School of Medicine dell’Università della Pensilvania, i disturbi del sonno possono infatti causare altri problemi di salute, quali, in particolare, obesità. diabete e problemi cardiovascolari.

Michael A. Gardner, autore dello studio, ha spiegato:

“Gli studi precedenti hanno dimostrato che coloro che dormono poco hanno più probabilità di essere anche obesi, avere il diabete o malattie cardiovascolari, ed hanno più probabilità di morire prima, ma questa nuova analisi ha rivelato che altri problemi di sonno, come la difficoltà ad addormentarsi o a rimanere addormentati, o anche dormire troppo, sono pure associati a problemi cardiovascolari o di metabolismo”.

In quest’ultima ricerca si è preso in considerazione lo stato di salute di oltre 13o mila persone, che riferivano di avere problemi di sonno almeno tre notti a settimana, e si è visto che queste persone avevano mediamente il 35 per cento di probabilità in più di essere obese, il 54 per cento in più di avere il diabete, il 98 per cento in più di avere problemi alle arterie coronarie, l’80 per cento in più di avere un attacco di cuore e il 102 per cento in più di avere un ictus.
Il professor Philip R. Gehrman, che ha partecipato alla ricerca, ha sottolineato come già da altri studi era emersa l’importanza del sonno per la salute, mentre da quest’ultimo studio emerge un chiaro legame tra disturbi del sonno e malattie cardiovascolari e del metabolismo. “Tutti noi sappiamo come ci si sente a non dormire bene qualche volta. E ora possiamo chiaramente dimostrare che coloro che hanno problemi cronici di sonno hanno anche più probabilità di avere problemi cronici di salute. Come società, dovremmo fare del sonno sano una priorità” ha spiegato Gehrman.
I ricercatori hanno detto che saranno necessari nuovi studi per capire in che modo si possa prevedere l’insorgere di malattie cardiovascolari e del metabolismo dai disturbi del sonno, e se il trattamento di tali disturbi può migliorare lo stato generale di salute.

 

Foto Credits/andrewrienne su Flickr

 

L.F.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>