Fidgeting: quando la ginnastica si fa in ufficio!

di E. Negri 1

Passiamo troppe ore chiusi in ufficio e, soprattutto se facciamo un lavoro sedentario, il nostro fisico ne risente: è più difficile mantenersi in forma e ancora più difficile scaricare le energie negative. Ma si diffonde sempre di più la soluzione che ci permette di combinare l’ufficio con la ginnastica: il fidgeting!


 
Questa nuova disciplina nasce negli Stati Uniti, ma si sta diffondendo sempre più rapidamente nel mondo, grazie ai suoi indiscutibili vantaggi. Il termine deriva dall’inglese e significa “scuotersi, agitarsi, muoversi rapidamente”.
 
Basta sfruttare pochi semplici movimenti, da eseguire con discrezione alla propria psotazione di lavoro per eliminare i chili di troppo. Questi esercizi si possono eseguire in quasi tutte le situazioni, seduti oppure in piedi: i risultati, in termini di calorie bruciate, sono garantiti!
 
Sembrerebbe che affidandosi alla pratica regolare di tale attività di “microfitness”, poichè c’è uno sforzo fisico minimo, o comunque non intensivo, una giornata convenzionale di vita da ufficio apè capace di dare gli stessi risultati di 20 minuti di cyclette, 15 minuti di running e ben 40 minuti di camminata a passo regolare.
 
Non si tratta di un’attività fisica in senso stretto, bensì di un micro fitness capace di aiutare la nostra linea se coadiuvato da una dieta equilibrata e da altre attività sportive a contorno.
 
Alcuni tipici movimenti possono essere, per esempio, tamburellare le dita sulla scrivania, giocare con la matita, agitare le gambe sotto il tavolo, accavallarle e cambiare spesso la loro posizione.
I ricercatori statunitensi sostengono che attraverso tali semplici gesti, spesso istintivi e non controllati, si possono arrivare a bruciare fino a 350 calorie al giorno.
 
Riflettiamo attentamente sui nostri movimenti in ufficio: come possiamo sfruttarli al meglio? Pensiamo ad esempio di utilizzare la nostra sedia e la scrivania per dei semplici allungamenti o ricordiamoci di ruotare il collo per effettuare dei piccoli esercizi di rilassamento muscolare.

Foto da Flickr

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>