Impazzire a Capodanno e niente bilanci

di Valentina Cervelli Commenta

Per una volta impazzite a Capodanno e dite no ai bilanci. A prescindere dall’anno che avete passato, donatevi una speranza e del sano divertimento senza pensare alle conseguenze. Nel limite della legalità ovviamente… ma datevi da fare.

La vita può tirarci tiri mancini, è vero. Ma sta a noi scegliere come reagire in base alle carte che ci troviamo in mano. E per una volta questo corrisponde al metterci tutto alle spalle. Si dice sempre del carnevale: “semel in anno licet insanire”.  Il nostro consiglio è quello di fare altrettanto nel corso dell’ultima notte dell’anno. Se siete soli, organizzatevi una serata di quelle in compagnia nei ristoranti. Se siete attorniati da famiglia ed amici, regolatevi di conseguenza e fate in modo tale di sfruttare al meglio la vostra serata.

Di solito l’ultimo dell’anno è il momento del bilancio: quello nel quale ci si gira verso i 12 mesi appena trascorsi e ci si interroga sul fatto di aver fatto abbastanza o meno per migliorare la propria vita. Un consiglio? Aspettate dopo il 1 gennaio. Reduci da una serata nella quale avrete messo tutto alle vostre spalle starete di sicuro meglio nel riguardare all’anno appena trascorso. Avendo la certezza fisica e cronologica di esservelo lasciato alle spalle. Questo ovviamente non significa smettere di rimanere con i piedi per terra ma ammettiamolo: tutti noi abbiamo bisogno di un momento nella nostra vita privo di pressioni. Facciamo in modo che sia l’ultimo dell’anno. In questo modo sarà possibile affrontare tutto con un pizzico di “felicità” in più.

Photo Crediti | Thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>